Spalletti: “Questa squadra ci permette di restare agganciati al carro. Sui gol presi…”

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky durante il post partita a proposito della sfida Napoli-Atalanta. Queste le sue dichiarazioni.

“L’Atalanta ha vinto una partita vera contro una squadra vera. Abbiamo messo in campo una squadra credibile, poi in dei momenti non ha avuto fortuna in alcune scelte. Ma questa squadra ci permette di restare agganciati al carro finché non torneranno gli altri e avremo più risorse. Ma resteremo al livello che siamo e mi sembrerebbe riduttivo dirlo per l’Atalanta che ha vinto contro una squadra vera.

Lobotka? Con lui probabilmente avremmo gestito come per un lungo tratto della partita. Ha gestito bene la fase di regia, mandava a vuoto la pressione degli avversari, quindi senza di lui c’è un’ulteriore difficoltà, ma Demme è un giocatore su cuoi contiamo. Senza il covid avrebbe giocato titolare”.

“I gol presi? Non mi preoccupano. Oltre i dati si va a vedere l’atteggiamento in questo lavoro. Stasera è stato giusto, negli ultimi dieci minuti la squadra strameritava di vincere, poi è chiaro lasciare spazi. Io gli ho fatto i complimenti”.

“Attacco? La nostra fase offensiva è tipica di chi fa molti gol, noi abbiamo vari calciatori e siamo avvantaggiati. Stiamo facendo ciò che è giusto e ci porterà lontano, perché sono convinto che faremo un grande calcio. Il pubblico ha risposto bene, anche stasera c’erano molti spettatori”.

“Sistema di gioco di stasera? Non avevamo mai sofferto queste terne o quaterne che portano sugli esterni. Loro svuotano la parte centrale, fanno questa mezzaluna in fase difensiva e offensiva e poi decidono chi andrà in mezzo. Noi siamo stati benissimo in campo. Loro sono stati bravi con il loro fisico e a fare falli sulle nostre uscite. Nella nostra metà campo fanno fallo e non ammoniscono. Dobbiamo imparare a farlo anche noi. Quando c’è un ingresso che ti mette in difficoltà, puoi far fallo e rimetterti apposto. Però non ha valenza se lo fai anche tu”.

Domenichini? Ha fatto bene a toccare il pallone. Avrei fatto lo stesso. Se avessimo vinto avrei mandato anche lui stasera”

Articolo precedenteTOP&FLOP MN – Il Napoli incerottato non ferma l’Atalanta. L’Attacco croce e delizia
Articolo successivoIl peso delle assenze