FIFA, Infantino: “I Mondiali ogni due anni non danneggiano il calcio, vi spiego perchè”

Nel corso di una visita a Gerusalemme, il presidente della FIFA Gianni Infantino ha rilasciato alcune dichiarazioni sul tema dei Mondiali ogni due anni e sulle sedi delle prossime edizioni. Queste le sue parole:

“Se il Super Bowl viene organizzato tutti gli anni, spiegatemi perchè non si può avere un Mondiale di calcio ogni due. C’è chi ritiene possa essere dannoso, ma gli studi effettuati dalla FIFA dimostrano che il cambio di frequenza non avrebbe conseguenze sulla qualità e la reputazione della manifestazione. Dal 2026 abbiamo deciso che il Mondiale sarà a 48 squadre, mentre se si svolgerà nell’arco di due o quattro anni è ancora da decidere. La reputazione di un evento si vede dalla qualità, non dalla frequenza. Se ogni anno ci sono il Super Bowl, la Champions e Wimbledon e tutti li aspettano con ansia, allora ci sarà un motivo”.

Mondiale in Israele? Con gli Accordi di Abramo non vedo perchè non organizzare la Coppa del Mondo qui insieme agli altri paesi del Medio Oriente e i palestinesi. Credo che nulla sia impossibile, nonostante stiamo parlando di un grande evento sportivo. Dopo l’accordo tra Emirati ed Israele abbiamo parlato molto di questa possibilità. Dopo il Qatar i Mondiali si giocheranno in Canada, Messico e Stati Uniti, che sono tre paesi enormi. Non vedo perchè non poter scegliere anche Israele”.

Articolo precedenteGhoulam è pronto a tornare: il post toglie tutti i dubbi
Articolo successivoFifa dopo incidenti a Londra e Tirana, ‘tolleranza zero’