Lo sapevi che? Ferlaino acquistò Fonseca grazie ad uno dei suoi bluff!

Stava per iniziare la stagione 1992-1993, quando il presidente Ferlaino, per rilanciare gli azzurri alla corsa scudetto, fece di tutto pur di assicurarsi le prestazioni di Daniel Fonseca. L’uruguaiano all’epoca militava nel Cagliari che era ad un passo dal fallimento! Il Napoli però avrebbe dovuto battere la concorrenza di numerosi club, su tutti il Milan, ma l’ingegnere non si perse d’animo e pensò ad un’astuta strategia! L’offerta era di quelle ghiotte, 13 miliardi di lire ed il cartellino di Pusceddu per l’attaccante ma la dirigenza rossoblu tentennava, consapevole di avere tante richieste per il calciatore. Fu allora che Ferlaino mandò il dirigente Celentano a Barcellona per trattare Hristo Stoičkov, ad un passo dalla rottura col club catalano.

In questo modo, l’allora presidente del Cagliari, Orrù, temendo di perdere la pecunia necessaria a sventare il fallimento, accettò l’ultima l’offerta del Napoli. Non è tutto perché, con questa mossa, anche lo stesso Stoičkov, ottenne il tanto agognato rinnovo.

L’arrivo di Fonseca mandò letteralmente in visibilio i tifosi partenopei! Solo qualche mese dopo infatti, precisamente il 16 settembre del 1992, l’attaccante uruguaiano entrò nella storia! Ben cinque goal rifilati al Valencia allo stadio Luis Casanova. Fonseca diventò così l’unico calciatore di Serie A ad aver segnato un “pokerissimo” in una sfida esterna di una competizione europea.

Articolo precedenteFOTO – Anche Insigne fa gli auguri ad Hamsik sui social
Articolo successivoUFFICIALE – FIGC, Approvata norma per obbligatorietà Green Pass: i dettagli