Ciciretti e il retroscena sul passaggio al Napoli: “Come facevo a dire di no?”

Amato Ciciretti è uno dei calciatori meno in vista della rosa del Napoli. Rientrato a fine giugno dopo il prestito in Serie B al Chievo, è stato integrato da Luciano Spalletti nella prima fase del ritiro estivo. Ci sono alcune curiosità e alcuni retroscena da scoprire sul giocatore che, oltre alle amichevoli, non è mai sceso in campo con la maglia azzurra.

Dopo un’infanzia passata tra Roma e Lazio, lui che è nato nella capitale ed è sempre stato tifoso giallorosso, Ciciretti inizia la sua carriera in giro per l’Italia nei campionati minori, restando ancorato alla Lupa. Nel 2015 passa a titolo definitivo al Benevento, squadra con cui arriverà a giocare per la prima volta in Serie A.

Nell’estate 2018 lascia i sanniti a zero dopo 3 stagioni giocate al meglio di sé. “Quell’anno arrivarono tante offerte dalla Serie A, ma se ti chiama il Napoli come fai a dire di no?”; così aveva detto lui stesso in un’intervista in merito al suo approdo all’ombra del Vesuvio tre anni fa. Una cena in gran segreto con Giuntoli e l’agente Vincenzo Pisacane, poi la firma: “Hanno voluto portarmi lì a tutti i costi, poi Vincenzo (Pisacane, ndr) è anche di Napoli”.

Come dicevamo all’inizio, il debutto con il Napoli in partite ufficiali non è mai arrivato fin ora. Dall’anno del suo trasferimento è stato mandato in prestito per ben quattro volte, precisamente al Parma, all’Ascoli, all’Empoli e al Chievo. Su questa tematica il calciatore si è espresso così: “Hanno sempre avuto tanti campioni e una concorrenza fortissima. Io mi sono sempre ritrovato ad essere l’ultima scelta e quindi ho preso strade diverse, ma non ho rimpianti”.

Persona impulsiva e dal carattere abbastanza complesso, Ciciretti ha anche rischiato di rovinare uno dei rapporti più importanti della sua vita, quello con l’agente Vincenzo Pisacane. “Mi erano partiti i cinque minuti e abbiamo litigato, poi quando Vincenzo è venuto a Verona ci siamo ritrovati e tutto è tornato come prima”. La suddetta lite, peraltro, aveva portato alla separazione con l’attuale agente di Lorenzo Insigne con il passaggio nella scuderia di Francesco Totti. Per poi tornare, qualche mese fa, sotto la gestione Pisacane.

Domenica la rete in amichevole contro la Bassa Anaunia, ma il futuro potrebbe vederlo ancora lontano dal Vesuvio. Con il desiderio perenne di tornare alla Roma, di certo anche il sogno di esordire con una grande come il Napoli non tramonta e non tramonterà mai.

Articolo precedenteMONDONAPOLI TV – L’Atletico su Di Lorenzo e il Psg osserva Koulibaly! Difficoltà per Insigne e il Napoli si tutela con Boga
Articolo successivoFOTO – Pubblicati gli scatti dell’allenamento pomeridiano a Dimaro