Saccone: “Insigne fa la differenza, Osimhen va potenziato fisicamente. Sarri? Vi dico quale sarebbe la squadra ideale per lui”

Corrado Saccone, ex preparatore atletico del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Crc sul suo passato nello staff azzurro e non solo. Queste le sue parole:

Cavani è stato uno dei migliori atleti che ho incontrato a Napoli ma vorrei menzionare anche Hamsik; per spiegargli le cose, bastava parlare una sola volta, così come con Koulibaly, Ghoulam e Insigne, che sta continuando a fare la differenza. Abbiamo avuto difficoltà invece con Higuain, specialmente all’inizio. Una volta capito il suo modo di reagire, però, siamo riusciti a stimolarlo in maniera adeguata. Osimhen? E’ molto veloce ma non basta, andrebbe potenziato anche fisicamente. Lobotka invece sembra avere qualche chilo di troppo, ma il dottor Canonico lo avrà studiato bene essendo un nutrizionista. Da questo punto di vista incide anche lo scarso minutaggio. Io credo che abbia le qualità per fare bene in maglia azzurra”.

Su Sarri “La piazza ideale per Sarri è la Roma, lì troverebbe una squadra da ristrutturare mentre un ritorno a Napoli non gli avrebbe consentito di lavorare al meglio perchè non gli avrebbe dato gli stimoli giusti. E poi, al suo ritorno io non ci ho mai creduto”.

Articolo precedenteHellas Verona-Spezia, il parziale dopo il primo tempo
Articolo successivoAmoruso: “Vedo il Napoli favorito sulla Juventus per la Champions”