De Zerbi: “Se andò via i giocatori e la società saranno i primi a saperlo”

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, è intervenuto ai microfoni di SassuoloChannel per parlare del match con l’Atalanta ma anche dei discorsi relativi al suo futuro. Le sue parole:

“52 punti sono tanti perché l’anno scorso abbiamo finito a 51 e mancano ancora 5 partite. Il bilancio però dovremo farlo dopo l’ultima partita con la Lazio, cercando di prendere il più possibile, passando attraverso la nostra identità e attraverso quanto fatto in questi 3 anni. Futuro? Il discorso è semplice: scrivono che ho firmato a destra o a manca, ma ho detto ai ragazzi che saranno i primi a saperlo, insieme alla mia società, per correttezza e riconoscenza, che è una cosa che a me non manca. Ci può essere la possibilità che vada via, ma non è detto e non è una questione di non dirlo per far sì che i giocatori tirino fino alla fine. I miei sono ragazzi seri e andranno avanti con me o senza di me. Se andrò via sarò io a dirlo ma non su un sito, con uno scoop, perché scoop o segreti non ce ne sono, a me piace far la cosa in maniera chiara e corretta”.

Articolo precedenteLavezzi darà l’addio al calcio a Napoli. Prevista una partita con il pubblico e alcune presenze importanti
Articolo successivoFormazioni ufficiali Milan-Benevento, le scelte di Pioli e Inzaghi