L’angolo del fantallenatore – I nostri consigli per la 30° giornata di Serie A

fantallenatore

Dopo i quarti di Champions League ed Europa League, tornano Serie A e fantacalcio: ecco i nostri consigli su chi schierare per la 30° giornata. Come di consueto consiglieremo 3 portieri, 5 difensori, 5 centrocampisti e 5 attaccanti, con i quali andremo poi a comporre una TOP 11.

PORTIERI

Musso – Il portiere argentino sta fornendo delle buone prestazioni così come tutto l’Udinese: prima della sfida con l’Atalanta, veniva da soli tre gol subiti in cinque partite. Ora c’è il Torino, sfida fondamentale dove potrà portare un buon voto a casa.

Pau Lopez – La fiducia cresce nel portiere spagnolo della Roma dopo il rigore parato in Europa League: stagione per lui non perfetta, ma gli diamo fiducia contro il Bologna dopo aver praticamente deciso l’andata dei quarti contro l’Ajax.

Consigli – Il portiere del Sassuolo affronterà in trasferta il Benevento: la squadra di Pippo Inzaghi non segna molto ma ha bisogno di punti, il Sassuolo soffre molto in difesa ma in queste partite deve cercare di subire il meno possibile. Rischioso, ma consigliato.

DIFENSORI

Karsdorp – Uno tra Calafiori e Bruno Peres sarà a sinistra per la Roma, mentre a destra torna in campo Karsdorp e vorrà subito fare bene con il Bologna: avrà la possibilità di spingere, la Roma è motivata e può portare bonus.

Tomori – Il Milan andrà a Parma alla ricerca di riscatto, dopo delle prestazioni – anche dal punto di vista difensivo – non all’altezza di ciò che ha dimostrato la squadra di Pioli finora. In coppia con Kjaer ci sarà ancora Tomori, sempre più centrale nel progetto dei rossoneri: sta convincendo con le sue prestazioni da voto alto e in una trasferta così sarà fondamentale il suo match.

Bastoni (Spezia) – Il terzino della squadra ligure è una delle sorprese di questo campionato: in un match così importante lo Spezia dovrà assolutamente convincere e vincere, contro un Crotone che segna molto ma subisce altrettanto. Bastoni è tra i migliori del reparto difensivo, da mettere.

Danilo (Juventus) – Tra i più costanti nella stagione fatta di alti e bassi della Juventus, Danilo partirà ancora titolare contro il Genoa, partita che la Juventus dovrà giocare con attenzione visti gli inaspettati stop con Benevento e Torino. Il difensore, dalla media voto molto alta, potrà confermarsi ancora una volta.

Ansaldi – Il Torino ora si è ritrovato con Nicola e, dopo il pareggio nel derby contro la Juventus, cercherà di fare punti anche a Udine. Tra i migliori c’è sicuramente Ansaldi, che dà garanzie su quella fascia. Questa settimana sarà titolare, niente ballottaggio, e per un buon voto – con la speranza per qualche bonus – potete schierarlo.

CENTROCAMPISTI

Malinovskyi – Il momento di forma è straordinario, tre assist e un gol nelle ultime due giornate, ottimi numeri. Un girone di ritorno sin ora perfetto, a tutto gas. Da schierare contro la Fiorentina, dato che l’unico precedente al Franchi per lui gli sorride.


Kucka – Gicatore centrale nelle idee di D’aversa, Juraj Kucka è il vero faro di questo Parma. Da lui infatti passano molti dei palloni più pericolosi del matxh, inoltre è il rigorista dei crociati, e ciò al Fantacalcio non è da sottovalutare.

Lazovic – Il pupillo di Juric può riprendersi in mano, ciò che questa sfortuna stagione gli ha tolto. Un giocatore tutt’ora chiave negli schemi del tecnico ex Genoa, che darà ancora spazio ad uno dei suoi interpreti migliori.


Pellegrini – Intoccabile e imprescindibile, questa Roma non può fare a meno del suo capitano. Lorenzo Pellegrini è ormai il perno centrale del progetto giallorosso, gol spettacolo in Europa League e una stagione da incorniciare con numeri altissimi. Inoltre la sua posizione avanzata da trequartista ne esalta le già note qualità.


Damsgaard – Un gioiellino come pochi, e Ranieri lo sa bene. Damsgaard sogna in grande ed è anche grazie a lui se la Samp si è ripresa da un momento difficile. Una stagione che sembrava compromessa, ma il talento e la tenacia di questo ragazzino hanno ridato freschezza, ad una rosa che ne sembrava deficitaria. Al Fanta è sicuramente uno di quelli da schierare, occhio però all’ostica sfida contro il Napoli che deve rifarsi dopo la deludente prestazione di Torino con la Juventus.

ATTACCANTI 

Ounas – L’ex ala del Napoli, Adam Ounas, è diventato uno delle stelle del Crotone di Serse Cosmi dopo il suo arrivo nel mercato di riparazione. L’algerino affiancherà il capocannoniere Simy nell’attacco che affronterà lo Spezia nel match di sabato alle 15:00. I calabresi hanno bisogno di far punti per provare a centrare la salvezza, per cui spazio ad Ounas che potrebbe portare qualche bonus importante.

Dybala – E’ tornato dopo tre mesi dall’infortunio ed ha subito timbrato il cartellino, Paulo Dybala c’è e partirà titolare contro il Genoa. L’argentino ha dimostrato contro il Napoli di poter essere molto pericoloso e può cambiare in meglio il volto di questa Juventus. Consigliatissimo!

Rebic – Dopo la sconfitta col Napoli e il pareggio contro la Sampdoria in casa, il Milan ha assoluto bisogno di punti contro il Parma. In attacco ci sarò Ibrahimovic, occhio al ballottaggio Rebic-Leao. Il croato pare in leggero vantaggio ma anche se dovesse subentrare dalla panchina, potrebbe decidere il match.

Raspadori – Per via dell’ancora indisponibile Caputo, nell’attacco scelto da Roberto De Zerbi per affrontare il Benevento, ci sarà Giacomo Raspadori. Il giovane attaccante, già in goal nell’ultimo match contro la Roma, guiderà l’attacco con Boga e Djuricic in una partita ricca di colpi di scena.

Sanabria – 4 goal ed 1 assist in 5 partite per Antonio Sanabria. I goal di Belotti iniziano a mancare ed è per questo che a gennaio è arrivato il pupillo di Nicola per risollevare le sorti dell’attacco granata. Finora non ha deluso e, molto probabilmente, non lo farà neanche contro l’Udinese dato che il Torino, ha maledettamente bisogno di punti salvezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TOP 11

Articolo precedenteULTIM’ORA – Comunicato il responso degli ultimi tamponi!
Articolo successivoPari: “Sampdoria squadra ostica. Ranieri ci ha abituati alle sorprese”