Ag. Tripaldelli: “Vicino al Napoli a gennaio, Giuntoli non ha voluto crederci, sarebbe stato perfetto per gli azzurri”

Luigi Lauro, procuratore titolare della SBM Agency e agente di Alessandro Tripaldelli, ha parlato a Radio Station 1:

A gennaio avevo proposto un nome per il Napoli, che ormai ha anni ha problemi sulle fasce: il nome non è nuovo, anzi, lo scorso anno me lo avevano chiesto loro, sto parlando di Alessandro Tripaldelli. Nazionale under 21, mancino puro, napoletano, che gioca già in Serie A al Cagliari.

Giocatore molto rapido con una tecnica di base di un certo livello, che con i suoi cross avrebbe potuto far rendere di più anche gli attaccanti. Credevo che in Sardegna, con l’arrivo di Asamoah, il ragazzo avrebbe avuto meno spazio, e conoscendo i problemi del Napoli in quel ruolo, avrebbe fatto molto comodo.

La società avrebbe dovuto pagare, in totale solo 200.000 euro lordi, ed avrebbe avuto tutto il tempo di valutarlo. Giuntoli ha pensato di scartare il ragazzo non credendo nelle sue potenzialità. Ha preferito rimanere con i giocatori in rosa, di sicuro non è stato rifiutato per un discorso economico”