La gestione dei casi delicati, dove Gattuso deve migliorare

Il Napoli è in un momento davvero difficile, i risultati non arrivano e le trame di gioco che si erano viste ad inizio anno adesso sembrano utopia, la squadra sembra non essere tranquilla e si sente la mancanza di un vero e proprio leader.

Il leader, soprattutto nella fase finale della scorsa stagione sembrava essere l’allenatore, Gennaro Gattuso che trascinava la squadra sia dal punto di vista tattico che dal punto di vista emotivo, da un pò di tempo però questa cosa sembra mancare sempre di più, l’allenatore non sembra più al centro del progetto ma soprattutto ci sono alcuni calciatori che non sentono piena la fiducia del mister calabrese.
Alcuni elementi della rosa, sono stati messi ai margini per molto tempo, adesso vista la grande emergenza sono stati chiamati a dare il loro contributo che però non è sempre sufficiente; a questi giocatori sembra mancare la tranquillità, la fiducia nel tentare la giocata, la voglia di esser decisivi che però viene sovrastata dalla paura di sbagliare e di finire di nuovo in panchina per molte partite; alcuni calciatori azzurri sembrano accontentarsi del compitino in modo da non avere colpe primarie, non sentendo la fiducia dell’allenatore non provano le giocate che fanno vincere le partite.
Questo con una gestione diversa da parte di Gattuso poteva essere evitato, il mister però non è stato bravo a coinvolgere l’intero gruppo e su questo deve migliorare.