Dal futuro di Gattuso al look di Ibra: sempre meno calcio giocato nelle scommesse online

L’evoluzione del betting in epoca Covid: meno calcio e più gossip. Dal prossimo CT del Napoli, ai vestiti di Ibrahimovic a Sanremo, ecco su cosa si punta sui siti di scommesse.

Cosa accadrà alla panchina di Gattuso? Che abiti indosserà Ibrahimovic sul palco di Sanremo? Due domande agli antipodi, ma entrambe attuali sulla stampa sportiva. Il calcio giocato non basta più a riempire le pagine dei quotidiani. Accanto a questioni strettamente connesse alle squadre che scendono in campo, come gli eventuali esoneri, prendono sempre più spazio altri temi. Diventano centrali quelli che una volta erano elementi di contorno, fatti collaterali, elementi di costume o gossip.

L’importanza dei fattori non direttamente collegati ai risultati in campo, soprattutto in epoca Covid-19 emerge anche dalla virata dei siti di scommesse online sul calcio. Per far fronte al difficile momento, i maggiori bookmaker raccolti dagli esperti del settore tendono a proporre bonus più generosi e quote su tematiche che travalicano le classiche scommesse calcio.

Il futuro di Gattuso e degli altri nelle scommesse online sul calcio

La crisi del Napoli, al netto dell’ultima rinfrancante vittoria sulla Juve di Andrea Pirlo, è uno dei temi di discussione più attuali. I siti di scommesse calcio hanno da tempo inserito in palinsesto l’esonero del CT calabrese e attraverso le quote indicano scenari possibili. Stando alle agenzie di betting sarebbero plausibili due ritorni sulla panchina partenopea. Quello di Sarri o, in alternativa, quello di Benitez, attualmente impegnato in Cina. Ma si vocifera anche di una new-entry come De Zerbi, ora al Sassuolo e in scadenza di contratto.

Il toto-panchina non si limita a indicare le prospettive del team di de Laurentiis, ma riguarda diverse squadre di Serie A. I palinsesti dei migliori siti di scommesse calcio, indicano tra gli allenatori a rischio esonero Stroppa del Crotone, D’Aversa del Parma e Di Francesco del Cagliari.

Ma al di là degli esoneri più probabili chi vuole, può cimentarsi anche con gli avvicendamenti sulle altre panchine. Ad esempio Snai, Eurobet e StanleyBet offrono quote anche su Inzaghi o Fonseca. Chi si appassiona a questo tipo di scommessa, può fare riferimento a siti come

thesackrace.com, sempre aggiornato sui movimenti dei vari allenatori di Oltremanica.

Dall’outfit di Ibra, al GF: gli allibratori puntano sullo showbiz

Le scommesse non sportive sono una delle alternative proposte già da tempo da vari allibratori. Molti siti hanno una sezione dedicata allo spettacolo, che permette di puntare su eventi televisivi, talent show, premi come i Grammy Awards o i Golden Globe.

Nell’ultimo periodo si è intensificato un tipo di attività di betting che cerca di catturare anche chi non ama lo sport. E talvolta la fantasia degli operatori finisce per coinvolgere anche aspetti che, più che con il calcio o lo spettacolo, hanno a che fare col gossip.

Ad esempio Stanleybet riserva molta attenzione alla partecipazione di Zlatan Ibrahimovic al Festival di Sanremo. L’allibratore inglese sta infatti proponendo quote sul colore degli abiti di Ibra, sul brand di moda che lo vestirà e sugli accessori che indosserà: papillon, cravatta o nessuno dei due?

Le evoluzioni del betting tra la prima e la seconda ondata

La pandemia da Covid-19, ha avuto diversi effetti sul settore delle scommesse nel corso dell’ultimo anno. La rivoluzione è cominciata con l’interruzione, durante la prima ondata, di tutte le gare, di ogni categoria e sport. I siti di scommesse online sul calcio hanno dovuto adattarsi. Quando tutto era fermo, dopo un primo periodo di impasse, si sono concentrati sulle poche attività possibili. Dal ping pong, ai campionati bielorussi, alle partite amichevoli in Svezia.

Con la ripresa dei campionati e le aperture estive tutto sembrava tornato alla normalità. Ma la seconda ondata ha portato a ulteriori cambiamenti. La chiusura delle agenzie di betting fisiche continua a favorire i siti di scommesse online sul calcio, che hanno registrato un incremento della spesa di circa il 37,5% nel 2020.

Di qui l’esigenza di proporre quote che vanno al di là dei risultati delle partite. Chi ama scommettere online sul calcio, non deve limitarsi al risultato esatto, al primo marcatore o al numero di goal segnati in un match. Vanno forte le scommesse su tutto ciò che gira attorno a questo mondo, che evidenziano i temi caldi e che destano interesse e discussione.

Crescono anche le scommesse sugli e-sports, eventi che si disputano solo virtualmente. Gare immaginarie tra cani o cammelli, partite di calcio fatte solo di pixel, vengono ormai proposte da tutti gli operatori. L’unico limite sta nella fantasia degli sviluppatori.