Aia, Nicchi annuncia: “Lavoriamo per il Var Pro. Review su chiamata?

Foto LaPresse/Filippo Rubin 04/04/2019 Reggio Emilia (Italia) Sport Calcio Sassuolo - Chievo Verona - Campionato di calcio Serie A 2018/2019 - Stadio “Mapei Stadium“ Nella foto: ARBITRO LORENZO MAGGIONI AL VAR Photo LaPresse/Filippo Rubin April 04, 2019 Reggio Emilia (Italy) Sport Soccer Sassuolo vs Chievo Verona - Italian Football Championship League A 2018/2019 - “Mapei Stadium” Stadium In the pic: LORENZO MAGGIONI REFEREE VAR

In prossimità delle prossime elezioni alla presidenza dell’Aia (Associazione Italiana Arbitri), la Gazzetta dello Sport organizza un confronto tra i due candidati: Nicchi e Trentalange.
Di seguito le parole proprio di Nicchi, candidato al quarto mandato e presidente in carica dell’attuale associazione:

“La cooperazione tra l’arbitro in campo e il Var è cresciuta ed è uno strumento
di giustizia. Siamo aperti a cambiare: migliorare si può, è già stato fatto correggendo ad
esempio alcune norme rigide e difficilmente comprensibili per tifosi e spettatori. Credo
che un obiettivo debba essere quello di creare sempre più Var Pro, gli specialisti, una
categoria sempre più centrale”.


La sala Var anche in questo senso è sempre più urgente, quello sarà un momento cruciale anche a garanzia della serenità del gioco, aiutando a far scomparire le proteste e favorendo la correttezza. Quanto al Var a chiamata, personalmente credo che non risolverebbe nessun problema: se ci dovessero obbligare a fare lo faremmo ma credo sia inutile, ogni episodio dubbio all’interno del protocollo viene comunque rivisto, senza che nessuno debba aver bisogno di chiederlo“.

Articolo precedenteRepubblica – Gattuso valuta Osimhen: il nigeriano potrebbe partire dall’inizio contro la Juventus!
Articolo successivoCDS – Il Napoli perde anche Hysaj e Demme: i due salteranno diverse gare! I dettagli dei loro infortuni