Slot gratis e gamification sono la combinazione perfetta per fidelizzare l’utente. Scopriamo di più su questo nuovo metodo di fare marketing

Gamification: cos’è e come funziona?

Termine coniato per la prima volta nel 2002 dal programmatore inglese Nick Pelling, la ludicizzazione o gamification apre nuove frontiere nel settore del marketing delle slot gratis. L’esperienza di gioco diventa quindi un modo semplice e divertente per fidelizzare l’utente. La logica di base adottata dal sistema sfrutta una serie di strategie e regole per ottenere una risposta e raggiungere degli obiettivi di guadagno. Ma come avviene tutto ciò? Semplice: coinvolgendo psicologicamente il giocatore, stimolandolo con competizioni nonché con premi allettanti al raggiungimento di determinati traguardi entro una certa scadenza.

Gamification e slot gratis: un connubio perfetto

Le slot gratis online sono il tipico esempio di gamification. La fidelizzazione dell’utente parte dalla piattaforma. Funzionale e dalla grafica accattivante, con suoni e colori che catturano l’attenzione del giocatore, come nel caso di Starcasinò, punta ad invogliare alla scelta di una o più slot machine. Superata questa fase, è tempo di promuovere il gioco gratuitamente, fornendo così uno spunto per iniziare. Accumulata una discreta vincita, il gamer è coinvolto e quindi per partecipare ancora è disposto ad acquistare pacchetti o a sottoscrivere degli abbonamenti. La logica del sistema è sostanzialmente molto semplice e produttiva. Basti pensare che i casinò online fanno registrare annualmente dati eccellenti con guadagni da capogiro. Solo nei primi mesi del 2020 sono stati spesi alle slot gratis circa una decina di milioni di euro.

Gamification e risultati sul mercato delle slot gratis

È superfluo affermare che l’introduzione del nuovo sistema di marketing porta grandi vantaggi alle piattaforme. Il gioco scatena la curiosità degli utenti. Chiunque si sieda dinanzi ad una slot gratis è animato da un profondo ottimismo e da una voglia di vincere, di guadagnare, di sfida. L’adrenalina porta anche a spendere pur di raggiungere un obiettivo. La strategia di gamification è quindi vincente nel caso dei casinò online. Nella realtà delle aziende fisiche non è tutto così semplice. Il metodo di marketing va preso con le pinze anche se può senz’altro aiutare a rilanciare un marchio, dando nuova luce e credibilità. Fu così che negli anni Novanta, ad esempio, la Kinder invogliò i bambini a comprare più cioccolatini al latte, oggi tra i più amati dagli adulti e dai piccini.

Articolo precedenteIl Mattino – Novità sul rinnovo di Gattuso: le nuove cifre e le condizioni
Articolo successivoCorrMezz – Napoli pronto ad incassare i soldi per Milik, ADL compie un gesto