Tacchinardi: “Brutto ko della Juve con l’Inter, non oso immaginare la Supercoppa…”

Durante Maracanà, trasmissione in onda su TMW Radio, è intervenuto Alessio Tacchinardi, ex giocatore della Juve, per parlare del derby d’Italia e della sfida di Supercoppa. Le sue parole:

“È un brutto ko quello contro lìInter, e pensare che una settimana fa dopo la vittoria col Milan la Juventus si rilanciava. Non oso immaginare cosa succederà in caso di sconfitta in Supercoppa: sarebbe una sconfitta molto pesante. Penso che Agnelli volesse trovare il nuovo Guardiola in Pirlo, non credo all’anno di transizione”.

Le responsabilità sono di tutti, ma ieri sera si è proprio avuta la sensazione della mancanza di un allenatore pesante come c’era sulla panchina dell’Inter. Il secondo gol è incredibile, in contropiede. La gara è stata proprio preparata male, non c’è stata proprio partita”.

“Non so quale possa essere l’allenatore ideale per la Juventus. Secondo me, finita la scorsa stagione, la società ha pensato: o Sarri o Ronaldo, e alla fine hanno deciso per il portoghese. Non so se sia stata una scelta giusta, ma ora c’è tanta pressione su Pirlo”.

“Barella? È un giocatore completo. L’ho visto giocare bene già a Cagliari e all’Inter Conte lo ha aiutato tantissimo nella sua crescita. E’ un giocatore forte anche di testa ora”.

“Se l’Inter sta al 100% è un rullo compressore: è una squadra fortissima. Mi sarei aspettato una Juve con un atteggiamento diverso, perché si può perdere però non così. L’Inter è la favorita, la Juve non è ancora morta ma la mazzata c’è stata”.