Pistocchi: “Napoli attento: la Juve non sbaglia due gare di seguito”

Durante la trasmissione “Marte Sport Live”, in onda su Radio Marte, è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista ed opinionista Mediaset, per parlare di Inter-Juventus e della sfida di Supercoppa. Le sue parole:

“Ieri sera Pirlo ha sbagliato tutto. Tutti ce l’hanno con lui, ma dovrebbero avercela con Agnelli e Paratici. Vedo comunque difficile che la Juventus fallisca due partite di fila, anche perché la squadra ha una rosa potentissima. Contro l’Inter i bianconeri ci hanno capito poco della partita, specie negli equilibri a centrocampo. E’ stata poco efficace nelle due fasi: il secondo gol non si vede nemmeno in interregionale”.

Il Napoli è una squadra diversa rispetto alle giornate precedenti, soprattutto grazie all’interpretazione della partita che ha dato Demme: faceva anche 50 metri senza palla magari abbandonando la posizione e cercando di essere protagonista nel gioco. Arrivava da dietro e non lo prendeva mai nessuno. Contro la Juventus il Napoli deve stare attento perché ha una qualità individuale superiore e avrà il sangue agli occhi. Gli azzurri però ieri mi sono piaciuto”.

Fabián è un grande giocatore in un centrocampo a 3, in quello a 2 fa più fatica perché è meno dinamico. Negli occhi di tutti restano le magie di Insigne ma ieri sono stati i centrocampisti a dare gli equilibri. In difesa invece si fa ancora qualche stupidaggine, che non va fatta contro la Juventus”.

“Le critiche a Gattuso sono state generate dal fatto che il Napoli ha avuto battute d’arresto e un andamento abbastanza discontinuo, non tanto per il gioco ma per il risultato. La squadra azzurra deve perfezionare dei meccanismi, però discutere una squadra che ha sempre creato calcio e occasioni… insomma quando tiri tanto vinci. Ieri Pippo Inzaghi si stupiva di aver fatto un solo gol dopo 17 tiri: può succedere. La situazione è determinata anche dal fatto che De Laurentiis si tiene nel cassetto il contratto di Gattuso senza decidersi a firmarlo. Questo ovviamente provoca tanti spifferi”.

Gattuso ha credibilità come persona, col tempo la sta la sta acquisendo anche come tecnico, pur dovendo perfezionare certe cose. L’idea di calcio non è così lontana da quella di Sarri. Il Napoli però è discontinuo nei 90′ e si allunga un po’ troppo: dovrebbe essere più corto e più stretto. Ma per 10′ in cui la squadra ha problematiche non si può mettere in dubbio l’allenatore. Bisogna avere pazienza. Mi sembra che i risultati per ora siano nelle aspettative”.