Caso Cavani, i compagni di Nazionale si schierano con lui: “Federazione Inglese riprovevole”

MANCHESTER, ENGLAND - OCTOBER 24: Edinson Cavani of Manchester United during the Premier League match between Manchester United and Chelsea at Old Trafford on October 24, 2020 in Manchester, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Oli Scarff - Pool/Getty Images)

Il “Caso Cavani” non si ferma: dopo l’intervento della Federazione Inglese che ha stoppato e multato l’attaccante ex Napoli per via di un suo post su Instagram, i compagni di Nazionale del Matador si schierano con lui.

Infatti, l’Assocalciatori Uruguyana, in un lungo comunicato, condiviso anche da Godin e Luis Suarez, ha contestato la decisione: “In primo luogo, vogliamo denunciare l’arbitrarietà della Federazione inglese. Lontana dal condannare il razzismo, la English Football Association ha commesso un atto discriminatorio nei confronti della cultura e dello stile di vita del popolo uruguayano. La sanzione rivela una visione prevenuta, dogmatica ed etnocentrica che che consente solo un’interpretazione soggettiva dalla sua conclusione particolare ed escludente, per quanto imperfetta possa essere”.

Continuando, l’AFU chiede la revocazione della sanzione inflitta a Cavani.