Infantino: “Il calcio dà speranza ai tifosi e alla gente. Dopo la pandemia, cambieremo le regole: vi spiego”

Presidente FIFA, Gianni Infantino

Anche Gianni Infantino, il presidente della Fifa, ha parlato ai microfoni dell’evento “Globe Soccer Award” che si tiene in questi giorni a Dubai: il numero uno del calcio ha fatto un resoconto del 2020, ma ha anche lanciato un augurio. Queste le sue parole:

“Voglio innanzitutto ricordare Paolo Rossi e Diego Armando Maradona che ci hanno lasciati. In questo 2020, colpito dalla pandemia, ci siamo accorti che esiste qualcosa che supera il calcio: la salute. Però, proprio in questo difficile periodo, io credo che il calcio abbia la capacità di comunicare un messaggio di solidarietà e speranza. Tutti dobbiamo credere che si possa tornare alla normalità: in questo momento mancano i tifosi, ma stiamo lavorando per riportarli allo stadio in massima sicurezza. Inoltre occorrerà ripensare bene il calendario, i format delle competizioni, la pausa delle Nazionali: insomma, dopo questa esperienza, il calcio deve ripartire con una nuova organizzazione”.

Articolo precedentePalmeri: “Si interpellano le ASL solo quando fanno comodo”, il curioso caso di Cristiano Ronaldo
Articolo successivoV-Day, De Luca si vaccina e De Magistris lo accusa: “Abuso di potere, ha approfittato del suo ruolo!”