Peggiori acquisti azzurri dell’ultimo decennio, al quarto posto…

La classifica dei 5 peggiori acquisti fatti nell’ultimo decennio dalla SSC Napoli. Questa speciale top 5 verrà divisa e presentata in 5 giorni durante le vacanze natalizie.

Al quarto posto, sopra Mirko Valdifiori, troviamo Edu Vargas. Attaccante cileno, arriva a Napoli a 22 anni in vista della possibile (poi avvenuta) partenza di Lavezzi. Aurelio De Laurentiis lo preleva dal Club Universidad de Chile per 13,5 milioni. Sembra un grande affare, dato che in Cile lo vedono come principale avversario di Neymar nella corsa al pallone d’oro sudamericano. Potrebbe essere l’inizio di una grande carriera… invece Vargas alterna grandi prestazioni con la nazionale a partite da fantasma con il Napoli.

Debutta in maglia azzurra nel gennaio del 2012 in una gara di Coppa Italia e due mesi dopo esordisce anche in Champions League. La stagione si conclude con 10 presenze in Serie A, 0 gol. “Ha bisogno di tempo” si dice. Acquista maggiore spazio nella stagione successiva con la partenza del Pocho, ma il suo “talento” ha solo un lampo: la tripletta in Europa League. Questa è sicuramente l’unica nota positiva che i tifosi napoletani ricordano di lui. Tra agosto 2012 e gennaio 2013 colleziona solo 9 presenze in Serie A, tutte da subentrato, senza una rete

Dura a stento un anno la sua esperienza partenopea: durante il mercato invernale viene ceduto in prestito al Gremio, prima tappa di un lungo giro di prestiti che finisce nel 2015, quando si trasferisce a titolo definitivo all’Hoffenheim.

Sì, si può sporgere denuncia nei confronti di chi lo ha definito il nuovo Lavezzi.

Top 5 peggiori acquisti azzurri:

  1. ?
  2. ?
  3. ?
  4. Vargas
  5. Valdifiori

Il prossimo articolo contenente il terzo giocatore di questa speciale classifica sarà online domani, 26 dicembre, alle ore 19:00!

Articolo precedenteMN Awards – Il miglior allenatore del 2020
Articolo successivoI migliori acquisti azzurri del 2020: Al quarto posto…