Marca – I retroscena sulle ultime ore di vita di Diego Armando Maradona

Il quotidiano d’informazione spagnolo Marca ha riportato le ultime ore di vita di Diego Armando Maradona, pubblicando soprattutto un resoconto delle condizioni di vista del campione dopo l’intervento al cervello.

Riportiamo quanto scritto nell’edizione odierna; le condizioni si sono aggravate con il passare delle ore.

Per recuperare le forze si trovava in una residenza a Delta del Tigre, non molto lontano da Buenos Aires. Il suo medico, Leopoldo Luque, era ottimista“.

Ecco in basso l’analisi delle ultime ore di vita del Pibe de Oro:

10.00 (approssimativo) di mercoledì

Al risveglio Maradona ha fatto una semplice passeggiata per poi tornare a letto. Era sempre affianco da Maxi, cognato di Morla e suo avvocato, Jonny suo nipote e la domestica della casa.

12.00 (approssimativo)

L’infermiera della Swiss Medica doveva dargli una medicazione ma lui non reagisce così si attiva l’allarme e il Clarín pubblica le prime notizie sul suo stato.

Arrivano le ambulanze

Maradona non reagisce e i medici sono subito corsi per soccorrerlo ma non hanno potuto fare nulla per salvarlo. Le sue figlie stavano arrivando da Buenos Aires: Dalma, Gianinna y Jana. Sono arrivate 5 ambulanze ma nessuno ha potuto far nulla, sono stati a rianimarlo per un’ora senza risultati. Il Clarín annuncia la sua morte. Problema cardiaco cronico provocato a causa di un edema polmonare. È andato via velocemente e in pace”

Sono terrificanti le notizie che ci giungono, è stato fatto il possibile per tenerlo in vita, ma tutti gli sforzi sono stati vani.