L’angolo del Fantallenatore – I nostri consigli per la 8a giornata di Serie A

fantallenatore

Dopo la sosta per le nazionali, dopo due settimane torna in campo la Serie A e, di conseguenza, anche il nostro amato fantacalcio. Tra i tanti infortunati emersi proprio nei match infrasettimanali e i nuovi positivi al Coronavirus, si prospetta una giornata ricca di sorprese ma noi di MondoNapoli siamo pronti a consigliarvi il nostro team vincente: 3 Portieri, 5 Difensori, 5 centrocampisti e 5 Attaccanti per dominare la vostra Fantalega. Partiamo!

PORTIERI

Reina: Reduce da ottime prestazioni, anche in casa con la Juventus, l’ex portiere del Napoli è chiamato ancora a sostituire l’indisponibile Strakosha. Per lui un match sulla carta agevole contro il Crotone e chissà che finalmente potrà arrivare il clean sheet che tanto sperano i fanta-allenatori. In ogni caso Pepe è un’ottima scelta nonostante la Lazio scenderà in campo con una formazione piuttosto rimaneggiata (per gli infortuni e per la sfida di Champions).

Audero: In una Serie A al momento piuttosto difficile per tutti gli estremi difensori chi si è ben distinto fino a questo momento è Emil Audero. Il portiere della Samp convince ed infatti è tra i top per porta imbattuta ma sulla sua strada troverà un Bologna che vorrà riscattare la sconfitta col Napoli. Sarà una bella partita!

Musso: Dopo l’infortunio che l’ha tenuto fuori un bel po’ di tempo, è tornato Juan Musso! Per lui porta imbattuta già col Sassuolo nell’ultimo turno (piuttosto a sorpresa), affronterà un Genoa non in gran forma ed è per questo che lo consigliamo anche in questa giornata.

DIFENSORI

Dimarco: Fuori Lazovic per Coronavirus? Nessun problema per Juric, su quella fascia ci sarà Federico Dimarco. Una riserva di lusso per gli scaligeri che sicuramente, almeno fino a questo momento, non ha fatto per nulla rimpiangere gli assist e le sgaloppate del serbo. Occhio anche ai bonus giocherà sulla linea dei centrocampisti e sappiamo bene che il Sassuolo concede molti spazi.

Young: Come per il giocatore del Verona, anche per Ashley Young vale lo stesso discorso. Giocherà sulla linea dei centrocampisti a sinistra ed è di gran lunga preferito a Perisic. Dopo la positività al Covid, è tornato in gran forma fornendo anche un assist nel match ostico contro l’Atalanta. Consigliatissimo contro il Torino.

Stryger Larsen: Un infortunio lo ha tenuto fuori per quasi due mesi ma adesso è tornato e sicuramente saprà portare assist e buoni voti. Contro il Genoa una ghiotta occasione per chi ha creduto in lui in sede d’asta, consigliato!

Toloi: Unico tassello inamovibile dello scacchiere difensivo di Gianpiero Gasperini. Il brasiliano è pronto a guidare la sua Atalanta in una sfida, almeno sulla carta, agevole a Cesena contro lo Spezia. Le sue incursioni nella metà campo avversarie potrebbero far nascere diverse azioni pericolose, confidiamo in lui per qualche bonus ed un buon voto.

Pezzella: Dopo l’infortunio torna anche il capitano della Fiorentina e non poteva farlo in un momento migliore. All’esordio sulla panchina dei toscani ci sarà Cesare Prandelli che vorrà iniziare subito la sua seconda avventura viola con una vittoria sul Benevento. Per cui occhio a German, soprattutto sui calci piazzati può essere un grosso pericolo per la difesa di Filippo Inzaghi.

CENTROCAMPISTI

Elmas: 4231 o 433? Le nazionali hanno penalizzato di molto il Napoli di Gennaro Gattuso che si troverà a schierare una formazione inedita nel duro scontro contro il Milan. Elmas potrebbe partire titolare in un centrocampo a tre o sulla fascia ma è comunque in ballottaggio. Se dovesse giocare dategli una chance ma tutelatevi con una buona riserva nel caso in cui dovesse restare in panchina.

Pulgar: Il cileno torna titolare dopo un inizio di stagione relegato in panchina se non addirittura in tribuna. Dovrebbe partire da titolare alla prima con Prandelli e, contro il Benevento, può essere il metronomo che tanto abbiamo apprezzato la scorsa stagione. Buoni voti quasi sempre assicurati e rigori che torneranno ad essere un suo asso nella manica.

Pasalic: In vista dello scontro di Champions con il Liverpool e dopo la pausa nazionali che di solito non ha mai fatto troppo bene alla squadra di Gasperini, chi potrebbe incidere è Mario Pasalic. Un solo goal da inizio campionato ma con lo Spezia potrà rifarsi soprattutto se Gasp dovesse decidere di applicare un po’ di turnover. Lui ci sarà in mezzo al campo e saprà far valere i suoi inserimenti senza palla contro uno Spezia sulla carta più debole.

Pereyra: Il tucumano è ancora a secco di goal e Gotti ha assolutamente bisogno di lui per riprendere un Udinese in difficoltà. Contro il Genoa può essere il momento del riscatto per un calciatore che, come Pasalic, sa far valere i suoi movimenti senza palla.

Soriano: Per Roberto Soriano abbiamo finito gli aggettivi. Trascinatore indiscusso del Bologna tanto che quando non riesce ad esprimersi al meglio tutta la squadra ne risente. Mihajlovic si affiderà a lui (il suo pupillo) per provare a riportare i tre punti in cassaforte che mancano da un po’.

ATTACCANTI

Mertens: Con l’infortunio di Osimhen in nazionale, l’attacco del Napoli sarà guidato solo ed esclusivamente da “CiroMertens. Gli azzurri avranno bisogno che ritrovi la sua freddezza (un po’ smarrita nelle ultime settimane) per poter battere un Milan in gran forma. Noi puntiamo indubbiamente sul talento belga.

Mayoral: Con Dzeko ancora ai box per il Coronavirus, sarà Borja Mayoral la prima punta della Roma nel match che vedrà impegnati i giallorossi contro il Parma. A secco contro il Genoa, dove ha brillato soprattutto Mkhitaryan, l’attaccante spagnolo potrà dire la sua contro gli emiliani cercando di sfruttare gli assist che gli forniranno i vari Pedro, Mkhitaryan e Spinazzola.

Lammers: Gasperini lo ha detto più volte, stravede per l’olandese! Contro lo Spezia può avere la sua possibilità da titolare per preservare i titolarissimi per il match di Champions contro il Liverpool. E’ in ballottaggio ovviamente, ed è consigliatissimo solo se sarà titolare. In caso contrario cercate di coprirvi con una buona riserva.

Barrow: Non ha brillato col Napoli, potrà farlo contro la Sampdoria. Ci si aspetta un match senza esclusioni di colpi e siamo sicuri che l’ex Atalanta, con la sua immensa dinamicità potrà mettere a ferro e fuoco la difesa avversaria. Parte da una posizione più defilata ma può sicuramente incidere, consigliato!

Ribery: Ultimo ma non meno importante, Franck Ribery. Prandelli appena arrivato vorrà cominciare subito con i tre punti e in attacco a chi potrà affidarsi se non all’asso francese. Non ci sono stati problemi fisici durante gli ultimi allenamenti e con ogni probabilità guiderà l’attacco viola alla ricerca della vittoria in casa col Benevento.

Infine, queste è la nostra TOP 11: