Pistocchi: “Sarri con più punti ha ricevuto più critiche di Pirlo. Bakayoko pedina importante contro il Sassuolo”

Maurizio Pistocchi, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte durante la trasmissione “Marte Sport Live”. Ecco le sue parole:

Sulla Juventus e su Pirlo: “Pirlo che non riceve critiche è la dimostrazione del fatto che verso gli ex giocatori c’è molta più cautela nell’esprimere giudizi. Il calcio è una casta, chi ne ha fatto parte vuole continuare a farne parte, tanti ex calciatori non sono costruttivi per il movimento. È sbagliato dare giudizi su un allenatore a inizio stagione, ma con Sarri l’anno scorso si faceva, nonostante lui avesse 13 punti dopo le stesse giornate e avesse già espresso un buon calcio in Champions League. Successivamente vinse anche lo scontro diretto con l’Inter. Ovvio che bisogna aspettare, non voglio essere critico nei confronti di Pirlo. La squadra ha sofferto per un’ora per poi fare mezz’ora finale di grandissimo calcio. Le potenzialità della Juventus sono elevatissime ma non ha un’organizzazione di gioco accettabile”.

Sulla Serie A e sul Milan: “Non si può dire che la gerarchia in serie A sia cambiata, è troppo presto. La stagione è iniziata senza preparazione e altri fattori hanno influenzato. Il Milan primo in classifica non accadeva dal 2011, è una novità. Da una parte mi stupisce perché la qualità del gioco espresso non è stata entusiasmante. La qualificazione in Europa League è stata molto fortunata e contro l’Inter ha subito molto. Però i rossoneri hanno fatto risultato, la forza sta nel gruppo e Ibra la sta trascinando tecnicamente e mentalmente. Credo comunque che  potenzialmente non sia all’altezza di Inter, Juventus e Napoli. In caso di vittoria stasera però andrebbe anche +6 sulla Juventus”. 

Sul Napoli: “Per il Napoli ci saranno partite di sofferenza, ma proprio con vittorie come quella di Benevento si valuterà la squadra. Contro il Sassuolo sarà una gara interessante, la squadra di Zerbi verrà a Napoli per fare la partita. Se giocano per attaccare possono mettere in crisi comunque, bisogna vedere se Bakayoko giocherà o meno perché si è dimostrato molto importante”.