Focus – Napoli-Atalanta: Dove vedere la partita e probabili formazioni

Dopo la burrascosa vigilia della partita mai giocata fra Juventus e Napoli, ora per gli azzurri ritorna il campionato. Alle 15 nella splendida cornice del San Paolo andrà in scena Napoli-Atalanta. Gattuso ancora privato di Elmas e Zielinski causa Coronavirus e Lorenzo Insigne ancora fermo ai box – per infortunio – dovrà affrontare l’Euro Atalanta di Gasperini, con la coperta piuttosto corta. Gasperini ha ormai ritrovato Ilicic, che partirà dalla panchina, tuttavia il tecnico dei bergamaschi potrà contare su un Papu Gomez in più; esplosivo in questo inizio di campionato.

Fitti sono i precedenti fra le due squadre: ben 49 al San Paolo, 99 totali in Serie A. Di questi 49 al San Paolo: 33 sono le vittorie del Napoli, 10 i pareggi e 6 le sconfitte contro gli atalantini. Un match storico, ricco di aneddoti: dalla monetina di Alemao alla ribalta – e le conseguenti vittorie – della Dea in Serie A con il Gasp. Al San Paolo l’ultima vittoria azzurra risale al 27 agosto 2017 per 3-1; gli azzurri si apprestavano a vivere una stagione sensazionale, che li porterà a sfiorare lo scudetto, e uno dei capitoli più importanti di quella stagione fu proprio la vittoria con i neroazzurri. L’ultimo pareggio risale allo scorso 30 ottobre per 2-2; quando il Napoli di Ancelotti e l’Atalanta di Gasperini si davano battaglia per la conquista del terzo posto fra gol ed errori arbitrali. L’ultima sconfitta al San Paolo per il Napoli contro l’Atalanta risale al 22 aprile 2019, con vittoria per 2-1 in rimonta dei bergamaschi, con le reti di Zapata e Pasalic.

Dove vedere la partita:

La partita sarà disponibile su Sky Sport Serie A, tramite un abbonamento Sky Calcio e Sport. Inoltre il match sarà disponibile anche in streaming con l’app di Sky Go, e con un abbonamento Calcio su NowTv.

Probabili formazioni:

Il Napoli con ogni probabilità scenderà in campo con il 4-2-3-1. Gattuso è ancora privato di Elmas e Zielinski a centrocampo, e la scarsità di mediani porterà il tecnico azzurro a schierare la coppia Bakayoko-Fabian Ruiz. In attacco spazio a Politano sulla destra, e Lozano si sposterà a sinistra a fare da vice Insigne. I partenopei quindi si affideranno ad un modulo estremamente offensivo per provare ad ostacolare una strepitosa e prolifica Dea, provando anche a difendersi egregiamente dati i 4 di difesa e la presenza di un mediano di interdizione come Bakayoko. D’altro canto l’Atalanta di Gasperini si affiderà ad un attacco strepitoso con l’ex Duvan Zapata a guidare l’attacco, alle sue spalle il Papu Gomez affiancato da Malinovsky. La partita si preannuncia ricca di gol.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian, Bakayoko; Politano, Mertens, Lozano; Osimhen.

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez, Malinovskyi; Zapata.