Situazione Milik: di chi sono le colpe?

Arkadiusz Milik è sicuramente l’uomo più discusso in questo momento in casa Napoli. Il polacco è protagonista di prestazioni estremamente deludenti che hanno fatto storcere il naso ai tifosi, i quali ormai hanno perso tutta la fiducia in lui. Ma di questa triste situazione, chi sono i colpevoli?

Il giocatore: Sicuramente l’indiziato numero 1 è Milik stesso, dal momento in cui il giocatore ha ancora un anno di contratto con la società, la quale ha sempre creduto in lui nonostante i vari infortuni che lo hanno fermato. Fornire prestazioni come quelle degli ultimi tempi è una mancanza di rispetto verso chi ha investito su di te. Ovviamente non si può rinnegare il passato, Milik è stato un buon attaccante in questi anni, ma ciò non può giustificare gli ultimi comportamenti.

L’allenatore: Non chiara è la gestione da parte di Gennaro Gattuso sulla vicenda. Perché lo stesso allenatore calabrese ha sempre preteso dai suoi il 100%, sia in allenamento che in partita, tanto da allontanare in due occasioni sia Allan che Lozano. “Non permetto a nessuno di rovinarmi l’allenamento” disse Gattuso in seguito alla vicenda Lozano, non trovando corrispondenza nel trattamento riservato a Milik, il quale sembra dare il 5% di quanto ne possa avere.

La società: Riguardo la società, non si comprende il motivo per cui far circolare certe voci che possano destabilizzare l’ambiente, quali l’accordo di Milik con la Juventus o la vicenda della trattativa Osimhen. Il Napoli, negli ultimi anni, non ha mai rilasciato notizie chiare durante la stagione. Come pensiate che si possa sentire un giocatore se nel bel mezzo della stagione venisse già scordato dalla società, la quale lavora ad un sostituto sotto gli occhi di tutti?