Napoli-Milan: fra classifica e passato

Napoli-Milan sarà il big match della 32esima giornata. Al San Paolo Napoli e Milan si sfideranno per la conquista del quinto posto; ma sopratutto per i rossoneri questa partita sa di Europa. Un match particolare dato che è anche la prima volta di Gattuso contro il suo passato; una partita che riserverà emozioni e che riguarderà attentamente anche la Roma impegnata nella corsa al quarto posto. A confronto due allenatori che all’inizio delle loro esperienze erano considerati traghettatori e che ora potrebbero trovare conferma visti i dati positivi.

Infatti Gattuso è già parte integrante del progetto azzurro, e ADL ha piena fiducia del suo allenatore; discorso totalmente diverso per il Milan. Infatti Stefano Pioli, nonostante sia riuscito a risollevare un Milan poco brillante, ad oggi non è certo di rimanere anche il prossimo anno in rossonero. Il club meneghino all’orizzonte studia il profilo di Ragnick. Un manager in toto che potrebbe rivoluzionario sia l’organigramma di una società divisa sia una rosa che conoscerà diversi addii.

Gli azzurri dopo le vittorie con Roma e Genoa vogliono continuare il filotto positivo interrotto contro l’Atalanta. Infatti prima della sconfitta di Bergamo gli uomini di Gattuso avevano ottenuto 5 risultati utili consecutivi e puntavano al quarto posto, attualmente blindato dall’Inter distante 14 lunghezze. Una partita insidiosa che per gli azzurri potrebbe essere fatale.

Gattuso molto probabilmente ritroverà fra i pali Ospina; in difesa probabile coppia Maksimovic Koulibaly e a fare da terzini Di Lorenzo e Mario Rui; a centrocampo il solito trio con Fabian Ruiz, Demme e Zielinski; in attacco di nuovo spazio a Callejon con Mertens e Insigne.

Gli uomini di Gattuso quindi affronteranno uno delle squadre più in forma da quando è ripartito il campionato. La squadra di Pioli, dopo lo stop causa Coronavirus, ne è uscita sicuramente fortificata; macinando gioco ma sopratutto vittorie. Infatti nelle ultime 7 gare giocate dai rossoneri, il bottino totale è di 5 vittorie (contro Genoa, Lecce, Roma, Lazio e Juventus) e due pareggi.

Pioli per questo delicatissimo match si affiderà come sempre a Donnarumma fra i pali; il quartetto difensivo sarà formato da Conti, Kjaer, Romagnoli e T. Hernandez, a centrocampo potrebbero partire Bennacer e Kessie; alle spalle di Ibrahimovic unica punta partiranno Calhanoglu, Paquetà e Rebic.

Napoli-Milan non riguarderà solo le questioni di campo, infatti questa sarà anche la prima volta di Gattuso contro la sua ex squadra. L’ultima volta che Ringhio si ritrovò al San Paolo con il Milan fu il 25 agosto di due anni fa. Ancelotti si apprestava ad iniziare la sua prima stagione in azzurro e Rino aveva ottenuto la riconferma dopo essere intervenuto a Vincenzo Montella. La partita finì clamorosamente 3-2 per gli azzurri che subirono il gioco di Gattuso, inconsapevoli che un anno più tardi ne sarebbero stati loro gli interpreti.