Tarro, il virologo: “Assembramenti post Coppa Italia? A Napoli non è successo niente! Vi dico cosa penso sull’OMS”

Il virologo Giulio Tarro è intervenuto a Radio Gol parlando, in primis, degli assembramenti dopo la vittoria della Coppa Italia ma toccando anche altri argomenti:

“A Napoli, per la vittoria della Coppa Italia, ci sono stati grandi festeggiamenti. Sono passate due settimane e non è successo niente, nonostante le grandi sparate dell’OMS, specialmente con quel Guerra che dice solo stupidaggini in maniera assurda. Non è certo che il virus torni, assolutamente. Non è una certezza e per questo dico che allo stadio si può tornare. Verso l’autunno avremo tre quarti della popolazione immunizzata e la nostra nazione ci arriverebbe più preparata. Basta fare gli uccelli del malaugurio, non serve”.

ESTATE “Il virus viene distrutto dai raggi ultravioletti, al mare non c’è carica virale perché c’è ancora più caldo. Lombardia? Hanno inciso almeno tre fattori: dimezzamento posti letto in terapia intensiva, il fatto che in poche settimane è accaduto tutto e le condizioni climatiche molto simili a quelle di Wuhan. Alcune particelle hanno aperto la porta al virus nell’atmosfera”.