Calcio in lutto, addio all’ex attaccante di Roma e Milan Pierino Prati

Il calcio italiano in lutto per la morte di Pierino Prati. L’ex attaccante di Milan Roma è morto a 73 anni e da tempo era malato. 

Soprannominato “Pierino la peste”, crebbe nel settore giovanile del Milan. Dopo una stagione alla Salernitana, dove contribuì alla promozione in Serie B del club campano, tornò al Milan, dal 1967 al 1973, dove ha vinto un campionato, due Coppe Italia, due coppe delle Coppe, una coppa Campioni e una coppa Intercontinentale.

Nel 1973 il passaggio alla Roma, fino al 1977, lasciando il segno nei ricordi dei tifosi giallorossi. Prati viene ricordato soprattutto per il gol del sorpasso nel derby, il 23 marzo 1975.

NAZIONALE – Il 6 aprile 1968 esordì con la maglia dell’Italia contro la Bulgaria, nella gara di andata dei quarti di finale del campionato d’Europa 1968: il suo gol portò il punteggio sul 3-2 per i bulgari; al ritorno segnò ancora e gli azzurri prevalsero 2-0, qualificandosi alla semifinale. Giocò la finale in coppia con l’esordiente Pietro Anastasi. Con l’Italia ha conquistato un argento a Messico ’70 (Mondiali) e vinto l’Europeo nel ’68.

ALLENATORE – Prati ha allenato il Lecco, come prima squadra. Poi la Solbiatese, lo Sporting Bellinzago e Pro Patria.

Articolo precedenteMarcolin: “Callejon deve finire la stagione a Napoli, un addio anticipato sarebbe una mancanza di rispetto”
Articolo successivoHellas Verona, allenamento alla vigilia del match con il Napoli: il report