Napoli – Tra certezze, sorprese e obiettivi da consolidare: parte così il countdown del ritorno in campo

Fonte foto: SSC Napoli

Il Napoli scenderà in campo, a Verona, martedì 23 giugno alle 19.30. Per gli azzurri è cominciato, così, il conto alla rovescia per il ritorno in campo, in attesa dell’ufficialità sul match di ritorno di Coppa Italia, che avverrà prima.

La semifinale è vicina e gli uomini di Gattuso sono determinati a conquistare la finale di Roma, che si giocherà il 17 giugno. Aumenta, di conseguenza, anche l’intensità di lavoro in quel di Castel Volturno, con lavoro aerobico e possesso palla, con partitelle a campo ridotto per concludere la seduta.

Per gli azzurri è tempo di scendere in campo, mettendo da parte, al momento, le questioni riservate ai vari contratti, con Zielinski e Mertens che si avviano a mettere nero su bianco il loro futuro partenopeo.

Gattuso, che resta il primo ad arrivare al Centro Tecnico e l’ultimo a spegnere le luci, potrà contare dell’intera rosa, escluso, ovviamente, Manolas che ne avrà almeno fino a fine giugno.

Gattuso ha ritrovato le sue certezze in Fabian Ruiz, Insigne, Di Lorenzo e Zielinski. Sorprese come Ghoulam che sembra essere in ottima forma e ha tanta voglia di riscattare le ultime due stagioni.

Poi c’è Koulibaly che dovrebbe sostituire Manolas, visto che prima dello stop era diventato il terzo, dovuto anche agli infortuni. Gattuso sa il valore del difensore senegalese e spera, come tutti gli amanti degli ottimi calciatori, di rivederlo nel pieno delle sue qualità.

Ci sono le incognite, come Allan e Lozano che, tra futuro contrastante, potrebbero sfruttare il rush finale, per cambiare le sorti del proprio destino.

Ci sono poi i jolly, come Elmas, che potrà assicurare a Gattuso una forza in più, nel periodo che prevede match ogni tre giorni.

C’è Meret che spera di rimettersi in corsa in questi mesi, per conquistare la fiducia di Gattuso e, perché no, un posto nei pensieri di Roberto Mancini per gli Europei.

Ci sono Milik e Callejòn che, ormai, sembrano ad un passo dall’addio, ma che oggi sono concentrati in quelli che sono gli obiettivi del Napoli.

Infine, c’è Mertens fresco di accordo per prolungare il contratto. Il belga ora ritorna fisso sul suo obiettivo:

entrare nella storia del Napoli, superando definitivamente Marek Hamsik, in vetta alla classifica marcatori di tutti i tempi del club partenopeo.

Ora è tempo di ricominciare e il Napoli di Gattuso è pronto a consolidare il suo posto nella zona Europa.