Dove ci eravamo lasciati?

Napoli team during the italian Serie A soccer match Juventus FC vs SSC Napoli at Allianz Stadium in Turin, Italy, 31 august 2019 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

La stagione riparte. Finalmente si tornerà in campo, Gattuso non vede l’ora di continuare l’opera interrotta circa tre mesi fa, quando dopo un periodo alquanto buio gli azzurri erano tornati a splendere, e la cura Gattuso sembrava funzionare (Qui per saperne di più). Che presto si tornerà in campo, questo è cosa certa; dopo mesi senza calcio torneremo a guardare e gioire per le vittorie dei nostri beniamini. Ma dove ci eravamo lasciati?

Prima della sosta il Napoli aveva giocato l’ultima partita in Serie A con il Torino, al San Paolo finì 2-1 per i padroni di casa, era il 29 febbraio. In precedenza il Napoli riuscì a pareggiare in casa con il Barcellona, nella suggestiva partita che portò Mertens a scrivere definitivamente il suo nome nella Hall of fame azzurra. In campionato le cose stavano girando nel verso giusto, con 3 vittorie in 4 partite. In Coppa Italia gli azzurri cavalcarono l’onda dell’entusiasmo e vinsero per 1-0 a San Siro con l’Inter. Una vittoria importantissima contro una squadra come l’Inter che con Antonio Conte marciava a ritmi incalzanti.

Quel febbraio fu strepitoso e gli azzurri stavano per affrontare un mese di marzo che probabilmente poteva decidere la stagione. Con i ritorni delle coppe (Coppa Italia e Champions League) e le partite con Atalanta, Roma e Milan. In questi mesi Gattuso, anche a distanza, ha continuato ad infondere positività e grinta ai suoi. Con il solito carisma è riuscito a mantenere viva la scintilla, lo si legge nelle parole di Ospina (Qui per saperne di più) o nei sorrisi post allenamenti di queste settimane.

I prossimi impegni vedranno gli azzurri coinvolti fra giugno e luglio, mesi in cui la stagione del Napoli prenderà una piega piuttosto netta. Aspettiamoci quindi un’estate calda, e non solo per le elevate temperature, con un Napoli pronto ad infiammare la tifoseria che da casa spingerà ulteriormente gli azzurri verso la vittoria.