Lo sapevi che? Il 10 nella smorfia, da “i fasùle” a Maradona: il vero motivo

L’arrivo di Maradona a Napoli, cambiò per un breve periodo la vita di tutti i tifosi azzurri. C’è chi non poteva credere ai suoi occhi e chi invece, oltre a crederci, ci scommetteva anche! Fu così infatti che, il 23 giugno 1984, vennero sbancati i botteghini del Lotto. Così come accadde dopo la vittoria del primo scudetto, l’arrivo di Diego fece arricchire una gran fetta di tifosi partenopei che, a tradurre i sogni in numeri, ci hanno sempre saputo fare. Fu così che il numero 10 e il 13, che rappresentavano i miliardi versati nelle tasche del Barcellona, uscirono sulla ruota di Napoli. Un ambo secco che pagò decine e decine di milioni di lire in tutta Italia per la gioia dei tifosi.

Maradona non fece neanche in tempo a scendere in campo che già lasciò il segno. Erano anni che non si registravano vincite del genere e, da quel momento in poi, nella smorfia il 10 che da sempre simboleggiava i fagioli divenne semplicemente: Diego Armando Maradona.