Premier League – I calciatori potrebbero scendere in campo con le mascherine

In Premier League si continua a programmare la ripresa del campionato. Tutte le componenti del calcio Inglese hanno avanzato diverse proposta in vista del ritorno in campo. Tutte le idee verranno proposte venerdì nell’assemblea straordinaria, che vedrà faccia a faccia i club, per decidere il da farsi. Qui tutte le proposte adattate al protocollo di sicurezza:

  • La prima proposta è stata redatto da Richard Garlick, director of football della Premier League, e prevede di tornare al lavoro nei propri centri di allenamento, rispettando il protoccollo di sicurezza stilato dal Dott. Mark Gillett.
  • La seconda proposta prevede i test di tutti i giocatori e i funzionari 48 ore prima di tornare ad allenarsi: in quella occasione saranno testati anche per potenziali problemi respiratori associati al coronavirus.
  • Tutti i palloni da calcio, i GPS, le bandierine del corner, i pali, i coni e le altre attrezzature che si usano in allenamento devono essere disinfettati prima e dopo l’uso da parte del personale.
  • I giocatori devono indossare mascherine in ogni momento.
  • Nel centro di allenamento, le auto devono essere parcheggiate a tre spazi di distanza l’una dall’altra
  • Le borracce devono essere personalizzate e lasciate in appositi punti di raccolta.
  • Inizialmente le sessioni di allenamento dovranno essere solo con cinque giocatori per gruppo
  • Ai giocatori e al personale verrà concesso di sputare sul campo di allenamento
Articolo precedenteMaggio su instagram: “Vogliamo tornare a giocare per un motivo ben preciso”
Articolo successivoL’importanza di essere ricordarti: Josè Maria Callejon