Coronavirus e sport in Campania, il messaggio di De Luca: “Rispettare queste 3 condizioni obbligatorie o l’epidemia si riaccenderà”

Dopo gli assembramenti verificatisi nella giornata di ieri, specialmente di runner e atleti sul lungomare di via Caracciolo, il governatore della Regione Vincenzo De Luca ha specificato sui propri canali social l’importanza di non abbassare la guardia proprio adesso:

“Ieri è stata la prima giornata nella quale abbiamo aperto, in due fasce orarie, alla mobilità dei cittadini.
Chiariamo che non siamo tornati alla normalità: è semplicemente un modo per dare respiro alle famiglie dopo due mesi di chiusura. Ma non è il ritorno alla normalità e bisogna rispettare tre condizioni essenziali:
1 la mascherina, sempre;
2 lavarsi le mani, sempre;
3 mantenere il distanziamento sociale di un metro e mezzo/due metri.
Bisogna ricordare questi tre obblighi e rispettarli, sempre.
Se si determinano nuovi assembramenti, noi corriamo il rischio di vedere riaccendersi l’epidemia.
Bisogna essere estremamente responsabili.
Non bastano le ordinanze se non c’è senso di responsabilità da parte dei cittadini”.

Articolo precedenteCorriere dello Sport – Kean-Napoli, all’ex Juve ci pensa anche un altro club di A: le ultime
Articolo successivoDe Magistris, l’appello sui social: “Dal 4 maggio ricominceremo a respirare ma non è ancora finita”