Trezeguet a Sky: “Questo cosa penso dei cinque cambi, ecco il difensore più duro dei miei tempi”

Foto Spada/LaPresse 05 01 2014 Torino (Italia) Sport Calcio Juventus - Roma Campionato italiano di calcio Serie A Tim 2013 2014 Nella foto : trezeguet Photo Spada/LaPresse 05 01 2014 Turin (Italy) Sport Soccer Juventus - Roma Italian Football Championship League A Tim 2013 2014 In the picture : trezeguet

A Sky Calcio Club è intervenuto David Trezeguet. Con Fabio Caressa l’ex attaccante della Juventus ha parlato di tantissimi temi, fra i temi più caldi le 5 sostituzioni che potrebbero essere introdotte nel caso si giochi ogni 3 giorni e il Mondiale 2006. Qui le sue parole:

L’idea dei cinque cambi mi piace, credo che sia un’idea importante nel caso si dovesse giocare ogni 3 giorni. A beneficiarne sicuramente le squadre con la panchina lunga, prendi una rosa come la Juve che ha una panchina molto ampia; di sicuro questo manterrà alto il livello della squadra poichè tutti si sentiranno coinvolti. Essere un attaccante in Italia è difficile, io ho giocato 10 anni alla Juve e l’unica richiesta era quella di segnare, oggi come a quei tempi era molto difficile, c’erano molti giocatori forti, il campionato era difficilissimo. I miei anni alla Juve mi hanno cambiato la vita, sono maturato , sono diventato un professionista serio, grazie anche ai giocatori con cui ho giocato in squadra e contro. Il rigore contro l’Italia nel 2006 è una ferita aperta, ma ogni rigore è a se, in quel rigore erano racchiuse rabbia e tensione. Il difensore più cattivo che ho affrontato è stato Costacurta, ma ricordo anche Maldini.”

Articolo precedente#JeSoVicinoaTe: l’iniziativa che ha coinvolti i calciatori campani
Articolo successivoSalvini a La7: “De Luca chiude la Campania? Pensasse a riaprire gli ospedali”