#JeSoVicinoaTe: l’iniziativa che ha coinvolti i calciatori campani

Ciro Ferrara e i fratelli Cannavaro inseme ad altri 23 calciatori campani, hanno deciso di partecipare all’asta benefica per aiutare le famiglie più bisognose del territorio. Nello specifico l’iniziativa prende il nome di “#JeSoVicinoaTe: Uniti per Napoli”. Tutti i calciatori hanno messo all’asta alcune delle magliette più significative della propria carriera.

L’iniziativa in poco tempo è diventata virale sui social, merito anche di tutti i partecipanti che sulle varie piattaforme hanno promosso l’asta. La maggior parte dei partecipanti ha messo all’asta le proprie maglie partendo da Fabio Cannavaro con la sua maglia della stagione 2006-07 con il Real Madrid continuando con Borriello e Criscito passando per Ciro Immobile e Lorenzo Insigne finendo con Taglialatela e Totò Di Natale. Ciro Ferrara e Paolo Cannavaro (Qui per saperne di più) hanno messo all’asta le maglie di alcuni calciatori che hanno scandito le proprie carriere.

Ciro Ferrara ha messo all’asta la maglia di Diego Armando Maradona che gli donò la maglia dopol’esordio in Nazionale nell’87’. La maglia ha toccato già la cifra di 14,000 €, e i ricavi dell’iniziativa già si aggirano intorno ai 30,000 €.

Paolo Cannavaro dal canto suo ha deciso di mettere all’asta la maglia del “Pocho” Lavezzi che fu indossata nella partita del 2011 in Coppa Italia contro l’Inter.

Articolo precedenteSchira su Twitter: “Il Napoli vuole Azmoun per rimpiazzare Milik”
Articolo successivoTrezeguet a Sky: “Questo cosa penso dei cinque cambi, ecco il difensore più duro dei miei tempi”