Luka Jovic, un talento ancora da scoprire

Settimana scorsa parlammo di Loren Moron, attaccante spagnolo in lizza per il posto da sostituto di Arek Milik nel Napoli per la prossima stagione. Come abbiamo detto, però, non è l’unico a cui la società sta pensando, infatti ha molta concorrenza. Uno dei nomi che sembrano poter attaccare più fortemente lo spagnolo è quello di Luka Jovic, attaccante del Real Madrid non considerato granchè da Zidane.

Vediamo più nel dettaglio chi è e che tipo di calciatore è Jovic.

Nato a Batar, in Bosnia-Erzegovina nel 1997, ha scelto di prendere la nazionalità serba per giocare con la nazionale.
È una prima punta molto mobile, perfetta per il gioco di Gennaro Gattuso, inserita nel 2014 e nel 2015 nella lista dei migliori giovani al mondo.
Nella sua carriera ha giocato per lo Stella Rossa, dove ha esordito, e in 42 presenze ha realizzato solo 12 reti. È passato, poi, al Benfica in Portogallo dove ha messo insieme solo 2 presenze. La vera esplosione, però, l’ha avuta con l’Eintracht Francoforte, dove in 2 anni ha realizzato 25 reti in 54 presenze. Proprio dai tedeschi, poi, è stato acquistato dal Real Madrid per la cifra altisonante di 60 milioni di euro + 5 di bonus. Ai ‘Blancos‘, però, non ha brillato ed infatti il tecnico delle ‘Merengues‘, Zinedine Zidane, lo ha mandato in campo solo 15 volte, molte delle quali dalla panchina, in cui ha realizzato 3 reti.
Come detto prima, ha tutte le caratteristiche tecniche per fare bene negli azzurri, ma il prezzo non è tra i più accessibili e bisognerà vedere fino a quanto Giuntoli e De Laurentiis saranno pronti a spingersi per assicurarsi le prestazioni del talentino serbo.