Calciomercato Napoli, ecco cosa può succedere

In un periodo complicato per svariati motivi nel mirino c’è per tutti l’obbiettivo, seppur ancora lontano, di ricominciare più forti di prima. In questo periodo di pausa per società e campionati, c’è la possibilità di concentrarsi anche sul futuro. Il calciomercato estivo è già uno degli obbiettivi primari dei Dirigenti Sportivi di tutte le società. Nel mirino del Napoli c’è l’ìobiettivo di costruire una rosa ancora più forte, trattenendo i pilastri e portando una ventata d’aria nuova con nuovi acquisti.

Bisogna quindi rinnovare i contratti dei così detti “senatori” come Mertens e Callejon. Per il belga c’è stato già un incontro più che positivo qualche settimana fa, in cui le parti sembrano aver raggiunto un accordo. Per lo spagnolo, invece, sembra tutto ancora incerto, anche se la volontà del giocatore sembra essere quella di rimanere all’ombra del Vesuvio.

Tra gli altri rinnovi c’è anche quello di Piotr Zielinski. Qualche giorno fa la Gazzetta dello Sport riportava proprio un accordo fra società e management del giocatore. La Rosea ha riguardo ha scritto: “Il presidente infatti, sembra intenzionato, appena finirà questa situazione di emergenza, a convocare il polacco per definire il prolungamento fino al 2024. Il cavillo che però ha raffreddato la trattativa non riguarda lo stipendio, di 2,5 milioni a stagione per 4 anni, la questione si è bloccata sulla clausola. Adl infatti vorrebbe una clausola rescissoria sui 100 milioni, a differenza del giocatore e del suo staff che non vogliono superare i 60 milioni. La via di mezzo sarebbe una clausola sugli 80 milioni”.

Bisogna ora trattare la questione cessioni. Ebbene si, non tutti sono certi di restare. Tra i principali indiziati ci sono:

  • Koulibaly, che nell’ultimo periodo, dopo l’infortunio, non sembra essere il difensore a cui tutti eravamo abituati. Tra i club più interessati a lui c’è il PSG di Tuchel.
  • Il secondo sul piede di partenza è Arek Milik. Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello sport negli scorsi giorni, il polacco non è sicuro di rinnovare e per lui il destino sembra in Premier League, con Arsenal e Totthenam che potrebbero contenderselo. La cifra sul piatto è di 50 milioni di euro.
  • Il terzo giocatore pronto a lasciare gli azzurri sembra Hirving Lozano. Per molti un acquisto deludente, che sino ad oggi ha fatto fatica ad esprimersi. Per lui le piste più calde sono quelle che portano o alla corte del Cholito Simeone a Madrid, sponda Atletico, o alla corte di Carlo Ancelotti all’Everton che vorrebbe continuare il percorso fatto con lui a Napoli.

Ma per qualcuno che se ne va, c’è sempre qualcuno che viene. Infatti Cristiano Giuntoli sta già lavorando per sostituire gli eventuali partenti. Iniziando dalla difesa uno dei nomi caldi è quello di Armando Izzo. Il Napoli infatti sembra intenzionato a riportare il difensore del Torino in azzurro. La richiesta del patron granata è quella di fare uno scambio secco con Petagna, acquisto del Napoli nella sessione di gennaio, che però il Napoli vorrebbe inserire in una trattativa con Belotti; uno dei nomi più papabili per sostituire Milik.

Rimanendo in tema di attaccanti tra gli altri nomi ci sarebbero Loren Moron, attaccante classe 93′ del Betis Siviglia. Il giovane attaccante ha una clausola di 60 milioni. Il Napoli però non sembra intenzionato a spendere questa cifra per intero, infatti l’idea sarebbe quella di pagare 40 milioni più 20 di bonus.

Un altro nome che circola negli ultimi giorni è quello di Luka Jovic. L’attaccante ex Eintracht attualmente in forza al Real Madrid, è ai margini della rosa di Zidane e il Napoli potrebbe essere una vera e propria opportunità. Le cifre si aggirano intorno ai 40 milioni. Anche per lui però Adl non vorrebbe pagare la cifra per intero, magari suddividerla in più anni come è accaduto in passato o trattare sul prezzo del cartellino.

Tra gli altri nomi in circolazione c’è quello di Boga, attualmente al Sassuolo è nel mirino del Napoli già da parecchio tempo, così come Zlatan Ibrahimovic non pienamente certo di restare anche per la prossima stagione a Milano, sponda Milan.

Articolo precedenteDel Genio: “Il rinvio dell’Europeo è l’unica strada percorribile”
Articolo successivoPoche restrizioni in Inghilterra: Pickford dell’Everton vìola la quarantena