Coronavirus, Gravina: “Ecco le conseguenze che avrà sul calcio italiano”

Dopo l’emergenza legata al coronavirus, il Consiglio Figc si è riunito a Roma per discutere sulle conseguenze che il fenomeno avrà sul calcio italiano. Di seguito le parole del presidente della Federcalcio Gabriele Gravina:

SERIE A“Abbiamo fatto richiesta di disputare le gare di Serie A a porte chiuse, si dovrebbe partire già da questa domenica ma naturalmente la lega deciderà per conto suo. C’è inoltre il serio rischio di chiusura degli impianti sportivi; rinviando non una partita ma tutto il blocco di partite i calciatori sarebbero costretti ad allenarsi tutti i giorni. Stiamo aspettando una risposta del Governo in modo da fare chiarezza. Il calcio è un elemento molto importante nel nostro paese, ma bisogna viverlo con serenità”.

LEGA PRO e SERIE D “Sono state rinviate le gare del girone A e B di Serie C così come nel campionato dilettantistico molte partite non si disputeranno”.

INTER “Aspettiamo anche qui una risposta del Governo per disputare la partita contro il Ludogorets a porte chiuse ma siamo ottimisti”.

NAZIONALE “Abbiamo inoltre annullato alcuni stage della Nazionale, stesso discorso per l’Under 19. Vogliamo dare supporto prima di tutto ai campionati, fermando le attività in tutte le zone dove il virus si sta diffondendo”.

Articolo precedenteGattuso a Mediaset: “Rispetto per il Barça, paura mai. Messi è il più forte al mondo”
Articolo successivoPrimavera – Roma-Napoli 3-3: primo pareggio della gestione Angelini