“Hall of Fame del calcio italiano”, tra i premiati anche Pirlo e Mazzone: la lista completa

Altre 11 stelle entrano nel firmamento della ‘Hall of Fame del calcio italiano’, istituita nel 2011 dalla FIGC e dalla Fondazione Museo del Calcio.

La Hall of Fame è un’iniziativa per celebrare giocatori, allenatori, arbitri e dirigenti capaci di lasciare un segno indelebile nella storia del nostro calcio.

Questi i premiati della 9ª edizione, che vanno a comporre una ‘rosa’ di 99 personaggi illustri formata anche da grandi campioni del passato ormai scomparsi:

Andrea Pirlo (Giocatore italiano), Zbigniew Boniek (Giocatore straniero), Carlo Mazzone (Allenatore), Antonio Percassi (Dirigente italiano), Alberto Michelotti (Arbitro italiano), Gabriele Oriali (Veterano italiano), Sara Gama (Calciatrice italiana), Pietro Anastasi e Luigi Radice (Premi alla memoria), Romelu Lukaku e Mattia Agnese (Premio Astori).

Quest’ultimo è stato premiato per: “aver salvato la vita ad un avversario che aveva perso coscienza dopo uno scontro di gioco”.

A decretare i vincitori, la giuria composta dal presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana Luigi Ferrajolo e dai giornalisti Alberto Brandi (condirettore di NewsMediaset), Federico Ferri (direttore di Sky Sport), Xavier Jacobelli (direttore di Tuttosport), Stefano Barigelli (condirettore de La Gazzetta dello Sport), Piercarlo Presutti (responsabile servizi sportivi Ansa), Enrico Varriale (vice direttore Rai Sport e responsabile del Calcio), Ivan Zazzaroni (direttore de Il Corriere dello Sport e del Guerin Sportivo).

Ha contribuito alla scelta dei premi alla memoria anche il vice presidente della Fondazione Museo del Calcio della FIGC Matteo Marani.

La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 4 maggio a Firenze.

FONTE: FIGC

Articolo precedenteLecce, Paz si presenta e concentra l’attenzione sul Napoli: le dichiarazioni
Articolo successivoDs Lecce, Meluso: “Demme? Scelta azzeccata, ma cambiamento merito di un altro”