PAGELLE MN – Milik migliore in campo. Male Callejon e Insigne.

Gentili lettori di MondoNapoli, ecco a voi le pagelle di Napoli-Parma. Gli azzurri non vincono più, tante occasioni sprecate e vengono beffati all’ultimo da Gervinho.

MERET 5,5: Subisce gol dopo tre minuti, ma non per colpa sua. Poco dopo salva il Napoli e grazie ad una sua deviazione il pallone termina sul fondo. Al 70′ impedisce con i piedi di segnare a Gervinho.

KOULIBALY 4: Il senegalese non è praticamente entrato in campo, appena dopo il fischio d’inizio sbaglia un semplice appoggio. Errore madornale al terzo minuto che sancisce il gol dei ducali con Kulusevski. Al quarto minuto esce per infortunio e al suo posto entra Luperto (6), partita sufficiente lui.

MANOLAS 6: Non fa rimpiangere l’uscita di Koulibaly, sempre pronto ed esce pulito da ogni intervento. Grazie alla sua velocità ferma più volte Gervinho e Kulusevski.


DI LORENZO 6: Come di consueto il terzino ex Empoli fa il suo. Nel corso del primo tempo si rende protagonista con un tunnel su Gagliolo,
ma Insigne liscia il pallone


MARIO RUI 5.5: Prestazione non eccellente ma non negativa, il terzino portoghese nel primo tempo gioca così e così e si conferma tale nel secondo tempo. L’ex Roma spreca un’occasione al 67′ spedendo il pallone ampiamente fuori dallo specchio della porta.


FABIAN RUIZ 5: Macchinoso e prevedibile, complice anche il momento negativo della squadra, ma questa volta lo spagnolo ancora una volta performance al di sotto delle aspettative.


ALLAN 5: Non gioca nel suo ruolo e si vede, il brasiliano appare a tratti spaesato. Primo tempo da dimenticare, sostituito da Mertens (6.5) al 63′. Il belga entra e spacca la partita, fornisce subito un assist vincente a Milik, che con la testa insacca il pallone in rete.
ZIELINSKI 5.5: Tira molto, soprattutto da fuori area, ma fa fatica a costruire. Bene nel primo tempo ma si divora il gol del pareggio.


INSIGNE 5: Prestazione negativa da parte del capitano azzurro, il quale spreca tante occasioni e liscia un pallone clamoroso dopo un tunnel di Di Lorenzo. Secondo tempo sulla falsa riga del primo. Il numero 24 esce tra i fischi del San Paolo. Al suo posto, al 78′, entra Lozano (5.5), il quale entra in un momento non positivo della partita, partecipa anche lui all’assedio finale ma non riesce ad incidere.


CALLEJON 4.5: Lo spagnolo non appare reattivo, si perde molti palloni e non sembra essere in partita. Partita pietosa. Negli ultimi minuti impedisce a Lozano di colpire il pallone.


MILIK 7: Senza dubbio il migliore in campo, dopo la tripletta in Champions, si ripete in campionato. Grazie ad un cross perfetto di Mertens mette il pallone alle spalle di Sepe. Il polacco è il miglior marcatore azzurro, finora 9 reti segnate.