Graziani: “Ancelotti ci credeva tanto, voleva lottare con la Juve! Vi dico il suo rimpianto principale”

Francesco Graziani, ex calciatore, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli e ha parlato di Carlo Ancelotti: “i due episodi che mi lasciano perplesso sono l’abbraccio della squadra ad Ancelotti a Gattuso e la vittoria contro il Genk. I risultati non danno ragione a Carlo e questo bisogna riconoscerlo. Probabilmente un altro allenatore, dopo la sconfitta in casa contro il Bologna, sarebbe stato esonerato. Con Ancelotti hanno provato ad avere più pazienza. Francamente il 4-0 contro il Genk mi aveva fatto pensare ad un continuo dell’avventura di Carlo al Napoli. Gli ho mandato un messaggio, ma ancora non mi ha risposto. Io l’ho visto a Dimaro e mi sembrava un Ancelotti che ci credeva tanto, gli brillavano gli occhi quando parlava della sua squadra, voleva a tutti i costi potersela giocare con la Juventus. Il suo rimpianto vero e proprio credo sia quello di non essere riuscito a convincere il presidente a prendere James Rodriguez”.

Articolo precedenteGRAFICO: Napoli – Parma, Gattuso riporta fiducia ma le Curve continuano la protesta; i numeri
Articolo successivoSky – L’Inter si inserisce per Amrabat: le ultime sulla posizione del Napoli