Gazzetta: “Mertens-Callejon, futuro fortemente in bilico. Richieste ben precise dei due giocatori a De Laurentiis”

Fino alla fine, a prescindere da come finirà la storia. I dubbi nemmeno se li pongono, da queste parti, sulla loro integrità morale. D’ altra parte, la migliore garanzia per l’ ambiente è il rispettivo rendimento, fatto di continuità e imprescindibilità. Quanto è strano il momento che stanno vivendo José Callejon e Dries Mertens! Il loro futuro napoletano è fortemente in discussione, ma nessuno dei due ha dato segnali di cedimento, finora. Anzi, è fin troppo evidente che il Napoli abbia bisogno di entrambi, così com’ è avvenuto anche negli anni passati, sia con Rafa Benitez sia con Maurizio Sarri. E nulla è cambiato, nemmeno con la gestione di Carlo Ancelotti. Non sarebbe stato facile neanche per lui, l’ allenatore più vincente in circolazione, rinunciarvi. E, poi, perché avrebbe dovuto farlo? Stiamo ragionando su due giocatori dal rendimento costante, che hanno saputo esaltare gli ultimi sei anni della storia del club. In questa prima parte di stagione, Callejon è stato sempre presente, mentre Mertens ne ha saltata soltanto una nonostante il turnover voluto dall’ allenatore per gestire meglio le energie tra gli impegni di campionato e la Champions League. Qualche panchina iniziale c’ è pure stata, ma poi sono sempre subentrati. Insomma, nel progetto tecnico di Ancelotti per loro lo spazio non manca, fanno parte del ristretto gruppetto di imprescindibili. E domani sera nessuno dei due dovrebbe mancare, l’ impegno con il Salisburgo è troppo importante per pensare di tenerli a riposo. Il lavoro tattico di Callejon è quel qualcosa in più che assicura alla squadra copertura e ripartenze sulla fascia destra. Quello di Mertens, invece, tende a sostenere l’ azione offensiva negli spazi stretti e in rapidità. Insostituibili per l’ allenatore, ma non per Aurelio De Laurentiis che, nei giorni scorsi, è stato parecchio esplicito discutendo sul loro futuro. Il presidente ha rivelato che il club ha già presentato ad entrambi un’ offerta per il rinnovo e che i due giocatori non hanno ancora dato un risposta.

Ci sono delle differenze sostanziose tra la domanda e l’ offerta. Callejon guadagna 3 milioni di euro a stagione e ne ha chiesti 4 per i prossimi tre anni. Mertens, invece, ha uno stipendio di 4 milioni all’ anno e ne vorrebbe 5 per il prossimo triennio. Richieste che hanno trovato l’ opposizione di De Laurentiis. In effetti, il dirigente ha voluto considerare l’ età anagrafica dei due, che hanno già compiuto 32 anni, e stabilire l’ eventuale prossimo stipendio anche in base alle prospettive di carriera che, per ovvi motivi, sono in fase decrescente. L’ offerta del presidente, in ogni modo, è milionaria ma non raggiunge quanto chiesto dai giocatori ai quali ha lasciato la scelta di decidere cosa fare. All’ orizzonte si prospettano per entrambi mega offerte dalla Cina, sono stati contattati da Rafa Benitez, e di certo non sarà il club ad ostacolarne l’ eventuale partenza. Se non interverranno nuove questioni, Callejon e Mertens potranno firmare con un altro club già a partire dal prossimo gennaio. Sarebbe un triste epilogo.

Fonte: Gazzetta dello Sport