CdM: “Sarri-Adl, quanti nomi in ballo sul mercato! La sfida è già iniziata…”

La targa rimossa a Bagnoli, gli striscioni in città, il Giuda con i 30 denari a San Gregorio Armeno: il passaggio di Sarri alla Juventus monopolizza il dibattito calcistico tra delusione e rabbia. Ma il Napoli vuole rispondere al suo ex allenatore con il mercato, fu proprio De Laurentiis a metterla sull’ orgoglio: «Sarebbe più bello vincere lo scudetto». La Juventus, però, è anche un pericolo sul mercato. Fali Ramadani è l’ intermediario che ha sbloccato il trasferimento di Sarri e ha parlato con Paratici anche di Koulibaly. Il Napoli risponde con un secco «no» ma non c’ è solo il club bianconero, si sono mossi anche il Real Madrid, il Manchester United e soprattutto il Liverpool che sogna la coppia con Van Dijk. Un anno fa il Napoli ha rifiutato una proposta dello United di 104 milioni di euro, l’ idea è rinviare tutto alla prossima estate, quando sarà attiva la clausola rescissoria di 150 milioni. Nulla può essere escluso, dagli ambienti del mercato filtra che il Napoli non inizia neanche a discuterne per una cifra inferiore ai 120 milioni di euro.

Si tratta di scenari a lungo termine, la cronaca riguardo alla difesa porta ad un’ operazione in entrata, ad un possibile acquisto di grande spessore. L’ assist al Napoli è arrivato dalla conferenza stampa di Francesco Totti: «Conosciamo i problemi di questa società, soprattutto il fair play finanziario, bisogna vendere giocatori entro il 30 giugno: hanno fatto questa scelta, di vendere i giocatori più forti per tamponarli». La scelta di Albiol, che sembra pronto a trasferirsi al Villarreal anche se non ha ancora ufficializzato la sua decisione, ha spinto il Napoli ad accelerare per Manolas. L’ alleato è Mino Raiola, regista anche della trattativa per Lozano in cui al momento il Napoli è in vantaggio. Antero, l’ ex direttore sportivo del Psg, aveva già trovato un accordo con l’ entourage per sostituire Di Maria con il messicano ma Leonardo ha altre priorità: in primis De Ligt dell’ Ajax. Giuntoli ha un’ intesa di massima con Manolas sull’ ingaggio di 3,5 milioni più bonus che gli consentirebbero di raggiungere quota 4 milioni, non vorrebbe pagare l’ intera clausola di 36 milioni di euro e sta lavorando con la Roma per ottenere uno sconto. Quando Petrachi si sarà insediato pienamente la trattativa potrebbe procedere in maniera più spedita. Il Napoli ha provato la strada delle contropartite tecniche, la proposta più concreta riguarda Diawara ma la Roma vuole monetizzare e non c’ è intesa sulla valutazione del guineano.

Ieri c’ è stato un incontro a Casa Milan tra Mario Giuffredi e la dirigenza rossonera. Il Milan deve ancora ufficializzare Giampaolo, che dovrebbe avere al suo fianco Calzona, l’ ex vice di Sarri, che deve prima rescindere il suo contratto con il Napoli, e vorrebbe rinforzarsi con Veretout e Mario Rui. Giuntoli ha un accordo con l’ entourage del centrocampista francese ma deve prima realizzare qualche cessione in mediana, il Milan potrebbe battere gli azzurri sul tempo. Per Mario Rui il Napoli chiede intorno ai 15 milioni, ci sono anche il Torino e il Benfica ma per il Milan, che ha Ricardo Rodriguez, Strinic e Laxalt in uscita, il portoghese è la prima scelta. Tonelli, che non sarà riscattato dalla Sampdoria, piace al Sassuolo.