Marko Rog e il sacrificio che non ha giovato a nessuno

Marko Rog centrocampista del Napoli in prestito al Siviglia è stato, proprio a gennaio, oggetto di una trattativa tra gli azzurri ed il club andaluso. Il motivo? Molto semplice: il calciatore voleva qualche minuto in più, il Napoli voleva che giocasse ma Ancelotti non lo preferiva, al Siviglia serviva un centrocampista.

Tutta una serie di fattori che rendevano legittimo il passaggio in prestito di Marko al Siviglia per il bene di tutti i chiamati in causa.

A ridosso però della fine di ogni competizione il bilancio di questa operazione è stato più che negativo. Il Siviglia ha impegato pochissimo Marco che ha totalizzato solo 9 presenze e circa 330 minuti giocati. Non proprio quello che voleva il croato e inoltre, il Napoli ha dovuto fronteggiare l’improvvisa partenza di Marek Hamsik e il grave infortunio, che ha tenuto fuori dai giochi per quasi tutta la seconda parte di stagione Amadou Diawara, lasciando il reparto di centrocampo con solo due giocatori schierabili. Marko sicuramente avrebbe trovato spazio per permettere di rifiatare ad Allan ed a Fabian Ruiz e sicuramente avrebbe trovato più dei 330 minuti giocati in Spagna.