Pardo: “Nei momenti importanti il Napoli ha fallito. Nella seconda parte della stagione gli azzurri hanno subito un calo generale”

Pierluigi Pardo, noto giornalista, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte a “Si Gonfia La Rete”. Ecco le sue parole in merito all’eliminazione del Napoli in Europa League: “La partita di ieri è stato lo spartiacque della stagione e il dato di fatto è che in 180 minuti contro l’Arsenal il Napoli non è riuscito a segnare. Ciò che emerge è che la condizione fisica non è più quella di iniziò stagione. La stagione disputata non è stata all’altezza delle speranze e delle promesse perché nei momenti importanti, il Napoli ha fallito. Non si è qualificato in Champions, quando c’era da avvicinarsi alla Juve non ci è riuscita e l’Europa League che era alla portata è stata fallita. C’è stato un calo generale, di fiducia, fisico e anche ambientale e nella seconda parte della stagione il Napoli si è un po’ afflosciato. Sono un gran fan di Ancelotti, ma l’allenatore nel bene e nel male ha sempre una sorta di responsabilità oggettiva e Ancelotti non è riuscito a dare quella forza e quell’intensità di cui il Napoli aveva bisogno. C’è da programmare una nuova stagione e il bilancio sano del Napoli permette anche di fare investimenti, quanto meno me lo auguro. Il Napoli dalla prima parte della stagione è squadra diversa da quella vista ieri: più coraggiosa e meno prevedibile e per questo credo che le risorse per fare bene ci siano. C’è il rischio di perdere i big, ma se andranno via, le casse del Napoli si riempiranno e ci sarà la possibilità anche di reinvestire l’incasso”.