Napoli di prova, si vince ma con qualche macchia

Il Napoli torna finalmente alla vittoria dopo le ultime tre gare davvero poco soddisfacenti sia nella prestazione che nel risultato e manda matematicamente il Chievo in serie B con la doppietta di Kalidou Koulibaly, la prima in carriera e con la maglia del Napoli in questa stagione ancora a secco; ritorna a bucare la porta pure Arek Milik, al ventesimo segno stagionale.

Una partita sicuramente poco probante ma che ha visto alcune novità interessanti in vista del match di ritorno al San Paolo contro l’Arsenal: buona la prova anche dal punto di vista fisico di Chiriches, si è fatto trovare pronto anticipando spesso gli avversari e vincendo diversi scontri, segno che gli infortuni subiti quest’anno sono ormai un ricordo. Potrebbe così ritornare Maksimovic esterno basso come nel girone di Champions in cui non ha per niente sfigurato. Vuole a tutti i costi una maglia da titolare il numero 99 che con un gran sinistro da fuori area ha dimostrato di sentirsi pronto a diventare protagonista anche in una gara da tutt’altro sapore come quella di Europa League. Difficile vedere quattro attaccanti, con Mertens e Insigne insieme escludendo dunque l’unico incontrista a centrocampo Allan.

Una staffetta che farà molto riflettere mister Ancelotti soprattutto dopo aver valutato le prestazioni dei due piccoletti avute oggi. Ancora una volta la grande pecca difensiva che ha preso una rete evitabilissima, arrivando a 7 gare consecutive con la porta violata. Su questo bisogna lavorare in modo estenuante, anche perché una rete dei gunners renderebbe l’impresa ai limiti dell’impossibile.

Articolo precedenteChievo, Di Carlo a Sky: “Il Napoli ha giocato coi migliori, abbiate pazienza! Arsenal? Ad Ancelotti ho detto ‘Tritateli!'”
Articolo successivoNapoli, la gioia di Milik: “Tanti 17 gol in Serie A, voglio segnare ancora! Arsenal? Servirà gara perfetta ma possiamo batterli! Aspettiamo i tifosi…”