Rottura gemellaggio Napoli-Genoa: la risposta degli ultrà rossoblu

Un gemellaggio storico, quello fra i tifosi del Napoli e del Genoa, terminato dopo circa 40 anni. Durante la giornata di ieri, attraverso un volantino, firmato Curva A e Curva B, gli ultrà azzurri avevano spiegato il perchè della volontà di chiudere il rapporto, concludendo:

“Il pezzo di strada fatto insieme non lo rinneghiamo, e non cancelleremo i momenti trascorsi insieme, così come non abbiamo la pretesa che si interrompano i rapporti personali social e cittadini costruiti nel tempo, ma intendiamo congelare il proseguimento di un cammino comune e condiviso visto che sono venuti a mancare i presupposti per una fratellanza riconosciuta nelle rispettive curve”.

In risposta ai partenopei, su Facebook, la curva genoana risponde con un breve comunicato(firmato dai gruppi che compongono la curva genoana) e confermano la rottura:

“Verificata l’autenticità del comunicato di Curva A e Curva B, prendiamo atto del suo contenuto. Il gemellaggio è finito. Onore a tutti gli ultras scomparsi”.