Davide Lippi: “Dopo il capodanno cinese, Hamsik al Dalian”

Davide Lippi, agente Fifa e conoscitore del calcio cinese, ha parlato ai microfoni di “Radio Kiss Kiss Napoli”: 

“Oggi è il capodanno cinese, in Cina questo giorno chiude qualsiasi attività. 48 ore sono realistiche, mi sono ritrovato a sviluppare il mercato in quel periodo e qualsiasi attività è chiusa. In Cina non esiste il weekend, però in questo periodo si ferma tutto. Siccome oggi è il capodanno cinese e l’anno del maiale, quindi presumo che prima di 48 ore non succeda niente. Per questo si allena. Il campionato cinese è cresciuto molto, apprezzo molto questa cultura. E’ una visione umile e particolare, loro sono bravi nel copiare in breve tempo. Una differenza che ho trovato rispetto alla MLS, ho trovato un pizzico più di umiltà nella parte orientale. Loro non sapevano all’inizio come fare calcio e quindi hanno preso i migliori, sei anni fa, in questo settore. Chiellini? Non ci hanno mai provato. Portare un giocatore in Cina è difficile per leggi sportive che ci sono. Qualsiasi tipo di giocatore che va in Cina è in difficoltà, visto che ti ritrovi in una squadra che non è al tuo livello. Quindi i club cinesi prendono calciatori e allenatori di livello che fanno da maestri”.

Articolo precedenteSKY – Hamsik, niente Fiorentina: entro 48 ore verrà ufficializzato l’addio
Articolo successivoChiariello controcorrente: “ADL ha alzato stipendi al massimo, basta con le fesserie sulla ‘Champions, Scudetto del bilancio’ o che intasca”