LA CHIAVE TATTICA – Napoli match complicato, la carta vincente è la velocità! Giampaolo tutto pressing e profondità…

La redazione di MondoNapoli si occuperà ogni settimana dei punti forti e deboli del Napoli e dei suoi rispettivi avversari cercando si “leggere” in anticipo la partita sotto l’aspetto puramente tattico. 

MATCH: NAPOLI-SAMPDORIA

QUI NAPOLI: Ancelotti ha l’esigenza di tornare alla vittoria anche se l’avversario è uno dei più ostici al momento. Albiol non al meglio, cosi come Hamsik, Fabian sqaulificato ed alcuni giocatori non al top della condizione costringono il tecnico ad alcune riflessioni in chiave tattica. Sugli esterni potrebbero esserci Verdi e Callejon mentre in attacco ballottaggio tra Milik, Mertens ed Insigne per due maglie da titolari.

PUNTO FORTE: CAMBI DI GIOCO – Il Napoli se vuole trovare la Samp scoperta deve velocizzare il gioco con repentini cambi per creare superiorità numerica in attacco con un sistematico 2 vs 1 con Rui ed evntualmente MAlcuit a dare sostegno ai compagni in sovrapposizione. La difesa della Samp è sempre molto alta quindi gli attaccanti dovranno fare da elastico per poter dare profondità al gioco azzurro.

PUNTO DEBOLE: PALLEGGIO SAMP: All’andata il Napoli lo ha sofferto per tutto il match con una sconfitta che portò al cambio modulo. La Sampdoria di Giampaolo palleggia bene e dal basso con le mezz’ali a dare valore aggiunto a Quagliarella e Defrel che si alternano nel venire incontro e dare profondità. Occhio quindi al modo di fare pressing perchè se non è armonioso si rischiano di perdere forze e misure lasciando ampie praterie a i blucerchiati.

QUI SAMP: Alcuni dubbi per Giampaolo che dovrà fare a meno dello squalificato Praet ma ha una squadra che gira a mille. Ballottaggio sulla trequarti dove Ramirez e Saponara si contendono il posto, mentre in difesa Colley sembra in vantaggio sull’ex Tonelli. Occhio infine all’attacco dove Quagliarella con un gol supererebbe Batistuta con un record che avrebbe del clamoroso.


PUNTO DEBOLE: ESTERNI BASSI- LA Samp corre molto specie in questo momento anche se secondo la nostra redazione intravediamo il punto debole nei terzini dove con la mancata copertura delle mezz’ali possono rischiare di essere messi sotto dagli avanti del Napoli.

PUNTO FORTE: COMPATTEZZA E PROFONDITA’: In mezzo al campo gli uomini di Giampaolo sono una diga e difficilmente il Napoli sfonderà da quella parte, inoltre Quagliarella e Defrel sono bravi ad allungare le squadre avversarie perchè cercano tanto la profondità che in queste giornate ha messo in difficoltà mote squadre incluso il Napoli nel girone d’andata.