LA CHIAVE TATTICA – Napoli senza “spina dorsale” si affida alla fantasia, Simone Inzaghi proverà ad ingabbiare il centrocampo azzurro!

La redazione di MondoNapoli si occuperà ogni settimana dei punti forti e deboli del Napoli e dei suoi rispettivi avversari cercando si “leggere” in anticipo la partita sotto l’aspetto puramente tattico.

Match Napoli-Lazio:

QUI NAPOLI: Senza Insigne, Allan e Koulibaly squalificati oltre agli infortunati Hamsik e ai dubbi Mertens e Albiol, Ancelotti si trova a dover forzare un turnover obbligato contro la temibile Lazio.
Spazio quindi ai vari Diawara, Zielinski, Malcuit (in ballottaggio con Hysaj) e Maksimovic contro gli azzurri obbligati alla vittoria per restare ancora con un minimo di speranza attaccati alla Juventus.

PUNTO DEBOLE: ASSENZE – Gli azzurri si troveranno senza tutta la “spina dorsale” della squadra con l’assenza di 4 elementi fondamentali dello scacchiere. Siamo sicuri che i sostituti faranno del loro meglio ma abbiamo anche la certezza che le assenza in un match delicato come questo potrebbero fare la differenza.

PUNTO FORTE: PALLA TRA LE LINEE– Ancelotti dovrà dare il “quid” in più per uscire quantomeno indenni dalla sfida contro la Lazio e per questo preparerà un match accorto con una soluzione che noi reputiamo la vincente azzardando cosi’ una lettura del match. Con i vari Fabian, Zielinski e Callejon, il Napoli potrebbe trovare la via del gol passando come si suol dire tra le linee di difesa e centrocampo della Lazio mettendo cosi in crisi una difesa solida ma lenta come quella biancoceleste.

QUI LAZIO– Recuperato Lulic, Simone Inzaghi dovrà rinunciare solo allo squalificato Marusic. Spazio quindi alle prime scelte come il ritrovato Milinkovic Savic, Luis Alberto e sopratutto il bomber Ciro Immobile.

PUNTO DEBOLE: Copertura Difensiva- La Lazio sembra aver finalmente trovato la quadratura del cerchio anche se manca ancora un passaggio per il definitivo salto di qualità. A nostro avviso contro il Napoli il punto debole laziale potrebbe essere una non adeguata copertura difensiva del centrocampo contro i propositivi mediani azzurri. Occhi puntati quindi su Parolo e Leiva che dovranno fare da argine in mediana e un loro errore può risultare fatale.

PUNTO FORTE: TATTICA – La LAzio è una squadra ben messa in campo da Simone Inzaghi che non perde mai la bussola anche nei momenti di estrema difficoltà. L’allenatore azzurro sa che puo’ fare il colpaccio al San Paolo e per questo proverà ad ingabbiare la mediana azzurra e si affiderà ad una Lazio quadrata in mezzo al campo lasciando spazio di fantasia in attacco dove Luis Alberto e Milinkovic Savic potranno innescare con colpi da campione Ciro Immobile.