Chiariello boccia un possibile colpo del Napoli: “70 milioni per poi non sapere dove metterlo” – ma ne promuove un altro: “Meglio puntare su giocatori con un’identità precisa, come…”

E’ intervenuto durante la diretta su Radio CRC il giornalista Umberto Chiariello, per la sua rubrica di ‘Editoradio’: “Il mercato è qualcosa che stordisce e confonde, spesso è meglio tapparsi le orecchie e chiudere gli occhi piùttosto che dare conto alle voci che si sentono. Adesso il Napoli offrirebbe 68 milioni per James Rodriguez, pupillo di Ancelotti. Le capacità di questo giocatore sono note a tutti e non intendo metterle in discussione, ma basta guardare come il Real si vide costretto a scombussolare tutto l’assetto tattico della squadra per concedergli una maglia da titolare sulla trequarti. Poi al Bayern ha agito sia da esterno che da interno di centrocampo. La verità è che James non ha mai trovato una sua collocazione in mezzo al campo, è un calciatore tatticamente ibrido. Il Napoli potrebbe gustarsi i suoi colpi si, ma non saprebbe dove metterlo. Gli azzurri in questo momento hanno bisogno di certezze per il futuro, di giocatori concreti e con un’identità ben precisa. Un nome su tutti? Barella”.