FIORI DI PRIMAVERA – Ecco chi è Alessandro Zanoli, il duttile difensore azzurrino

Un’intera giovinezza passata al Carpi, poi la chiamata di Giuntoli, il quale lo ha voluto fortemente, e l’arrivo a Napoli che ha cambiato le sorti professionali del classe 2000 Alessandro Zanoli. È arrivato nell’estate 2017, riconfermandosi in questa stagione dopo il ritorno momentaneo al Carpi con la precisione del riscatto a ben 1,5 milioni di euro. Nel precedente campionato ha disputato dodici gare in Primavera 2 (segnando anche un gol contro la Pro Vercelli) e con mister Beoni nella Primavera 1. Il buon rapporto che lega il ds azzurro alla squadra emiliana ha permesso fin da subito, dunque, il (ri)trasferimento in terra partenopea prolungando il prestito.

Con Baronio è uno dei perni principali, grazie anche alla duttilità che è una delle caratteristiche preponderanti in questo giocatore: oltre che terzino destro, può schierarsi anche come difensore centrale o centrocampista di destra in un 3-5-3. Un jolly difensivo preziosissimo mutabile in base all’avversario. Ama gioca semplice, pulito, senza troppi fronzoli e solitamente è diligente nel suo compito di copertura seguendo, così, i dettami dell’allenatore; talvolta si cimenta in cross lunghi per i compagni e dà, quindi, il suo contributo anche in zona offensiva.

Il Napoli è stato bravo accaparrarsi del primo questo gigante dal cuore d’oro e riconoscente te (commovente la lettera d’addio al Carpi scritta dopo 9 anni di avventura calcistica) della difesa, il quale ha avuto la possibilità anche di poter essere convocata nella Nazionale under 17, ampliando così il suo bagaglio di esperienze e per di convincere, un giorno, il club di De Laurentiis a puntare sul suo talento. È un frutto che deve maturare, ha tutte le carte in regola per poter diventare uno dei gioiellini della cantera azzurra, che fra alti e bassi sta cercando di migliorare anche questa parte fondamentale della struttura di un club di primo livello.

Articolo precedenteZeman a KKN: “Il Napoli ha perso contro un grandissimo avversario. Adesso non bisogna snobbare l’Europa League!”
Articolo successivoSky – Verdi torna ad allenarsi in gruppo, il rientro adesso si avvicina