La calma di Ancelotti: “Merito di Liedholm, il mio primo allenatore. Una volta i tifosi della Lazio ci ammazzarono di botte…”

92

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Carlo Ancelotti ha reso omaggio con un aneddoto al suo mentore Nils Liedholm:

Il mio primo allenatore è stato Liedholm, tutto l’opposto dello stress. Una volta al Flaminio i tifosi della Lazio ci hanno ammazzato di botte, ci tiravano le pigne sul pullman. Noi eravamo per terra sanguinanti, lui è salito sul pullman e ha detto: ‘Ragazzi tutto bene? Cosa succede?’. Io da lui ho imparato uno dei sentimenti più difficili da conoscere e conservare, la serenità“.